Il casertano Luigi Ferraiuolo insignito dell’onorificenza di Ufficiale dal Presidente della Repubblica

Luigi Ferraiuolo insieme a Sergio Mattarella durante la visita del Presidente della Repubblica a Casal di Principe.
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il giornalista casertano Luigi Ferraiuolo è stato insignito dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana con un decreto motu proprio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Si tratta di un provvedimento eccezionale in quanto sono davvero pochissime le onorificenze conferite motu proprio, ossia di spontanea iniziativa del Presidente della Repubblica. Il decreto è stato firmato il 26 aprile del 2023 ma la notizia è trapelata solo in questi giorni.

glp-auto-336x280
lisandro

“Le belle notizie a volte arrivano, quando meno te lo aspetti e che non ti aspetti, e ci metti tempo a maturarle. Quasi come non ci fossero, ma poi è la realtà, quella vera. È tutto vero. Grazie Presidente!” ha commentato lo stesso Ferraiuolo sulla propria pagina Facebook ufficiale.

L’Ordine al merito della Repubblica italiana, spesso abbreviato OMRI, è il più alto degli ordini della Repubblica italiana. I colori dell’ordine sono il verde e il rosso, la Cancelleria ha sede a Roma ed il presidente della Repubblica italiana è il capo dell’ordine.

Attualmente redattore di TV2000 e corrispondente dalla Campania di Avvenire, Luigi Ferraiuolo è diventato giornalista professionista al Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno. In passato ha scritto anche per Il Mattino, Il Diario della Settimana, Famiglia Cristiana, Il Sole 24 Ore.

Ferraiuolo è noto a Caserta per essere l’anima di alcune tra le iniziative culturali più importanti in città quali il festival letterario “Un Borgo di Libri” di cui è direttore; il “Premio Buone Notizie” di cui è segretario generale; “Polity Design: Scuola del disegno delle relazioni“, una delle otto scuole di politica nazionali accreditate dalla CEI, di cui è ideatore e direttore.

Luigi Ferraiuolo è, inoltre, direttore della “Summer School UCSI“, la scuola di giornalismo investigativo di Casal di Principe e del giornale online “L’Eco di Caserta” nonché portavoce della Diocesi di Caserta. Autore di 10 libri tra cui “Don Peppe Diana e la caduta di Gomorra” (Edizioni San Paolo, 2019) ed “Italia sacra, straordinaria e misteriosa” (Edizioni San Paolo, 2022).