Casertavecchia, VII edizione della rassegna di spettacolo e cultura “L’Arte del Sacro e del Profano “

La roccaforte longobarda divenuta simbolo di pace e spiritualità si conferma, per il settimo anno consecutivo, palcoscenico della rassegna culturale “L’arte del Sacro e del Profano”.

L’idea nata da Giovanni Genovese propone incontri di letteratura, musica e artigianato tra le strade del borgo antico. “Dalle radici all’identità della Tradizione” il 21-22-23 giugno 2019 prende forma il tema della kermesse artistica attraverso le diverse epoche che segnano la storia.

Dal repertorio barocco alla pittura di uno dei più’ celebri artisti di tutti i tempi, Caravaggio; dalla magia della musica popolare all’incontro con la letteratura, i diritti e la giustizia, un intero weekend estivo tra le opere architettoniche di Casertavecchia, inserite nella lista dei monumenti nazionali italiani.

Con il patrocinio del Consiglio Regionale della Campania, del Comune di Caserta, della Confcommercio di Caserta, la direzione artistica “Genovese Management” presenta – insieme all’Assessore in delega alla Valorizzazione, Promozione e Iniziative della città negli immobili pubblici culturali, nei siti storici e nei siti UNESCO, Tiziana Petrillo – le tre giornate creative che fondono spettacoli e artigianato.

Gli artisti partecipanti interverranno – con la pro loco Casertantica, l’associazione Amici di Casertavecchia e della parrocchia di San Michele Arcangelo- alla conferenza stampa che si terrà il giorno 12 giugno alle ore 12,00 presso il Museo d’Arte Contemporanea in via G. Mazzini 16 Caserta.