Il cast del film “Non ci resta che il crimine” alla Festa della Mozzarella di Cancello ed Arnone


Non si sono ancora spente le polemiche sul film “Non ci resta che il crimine” a causa dell’infausta battuta circa la mozzarella di bufala campana contaminata, ma oggi giunge la notizia che l’intero cast del film diretto dal regista Massimiliano Bruno parteciperà alla prossima Festa della mozzarella di Cancello ed Arnone, evidentemente nel tentativo di chiudere l’incresciosa questione.

Nel film, uscito nelle sale italiane il 10 gennaio 2019,  il personaggio interpretato da Marco Giallini pronuncia la famigerata battuta “Non ci resta che vendere la mozzarella contaminata di Caserta“. Una battuta sgradevole, gratuita, diffamatoria, qualunquista certamente ma, forse, anche priva di malizia e di un reale peso.

Comunque una battuta non certo politicamente corretta (e di questi tempi conta) che non è stata digerita dagli amanti della mozzarella, dalla filiera dei produttori ed allevatori, addirittura delle Istituzioni e, soprattutto, da Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana DOP che, nella persona del presidente Domenico Raimondo, ha annunciato di voler ricorrere alle vie legali contro la produzione del film.

A provare a dipanare la questione in maniera pacifica ed elegante (nonché politicamente corretta) ha pensato il sindaco di Cancello ed Arnone Raffaele Ambrosca che, in seguito ad una garbata protesta, ha invitato l’intero cast del film a partecipare alla 42esima edizione della “Festa della mozzarella” per “assaggiare la vera mozzarella di bufala e ad apprezzarne la sua genuinità”. Un incaricato della produzione Italian International Film S.r.l. ha riferito di aver “apprezzato i toni della protesta” e che il cast accetterà di buon grado l’invito.

Nel gesto del sindaco non è mancata una certa astuzia dato che, in questo modo, si è assicurato la presenza dei famosi attori alla Festa della mozzarella, appuntamento tradizionale ed importantissimo per il comune di Cancello ed Arnone che si tiene ogni anno ad inizio agosto, presenza che di sicuro farà bene alla manifestazione.
C’è da scommettere che Alessandro Gassman, Marco Giallini, Edoardo Leo e Gianmarco Tognazzi gradiranno moltissimo l’oro bianco della Provincia di Caserta, o comunque, così dichiareranno.