Castel Volturno dice no all’inquinamento da antenne 5G

In queste ore è stato depositato presso la casa comunale di Castel Volturno un documento relativo all’installazione su tutto il territorio comunale di antenne 5G, a tutela dell’ambiente e della salute pubblica.

Tale documento recava in oggetto:

notifica dei rischi per la salute correlati alle radiazioni del 5G – invito a valutare azioni amministrative finalizzate ad impedire l’esposizione della popolazione comunale a fonti addizionali di inquinamento elettromagnetico”.

Il documento offriva all’amministrazione anche possibili soluzioni per evitare contenziosi, corredato da numerosi riferimenti scientifici e pareri giuridici a carattere nazionale e internazionale sulla pericolosità e illegittimità del ricorso a tale tecnologia.

L’iniziativa promossa da Vox Italia Castelvolturno ha visto la compartecipazione attiva delle seguenti associazioni e movimenti,tutti operanti sul territorio in favore dell’ambiente e della salute:

-Caritas parrocchiale di Pinetamare

-Comitato difesa civica litorale Domizio

-Osservatori civici Terra dei Fuochi, Castel Volturno

-Comitato Campania Felix O.D.V.

-Ecosezione Castelvolturno Movimento Azzurro

-Le sentinelle

-Il salice

-Associazione Unità Cinofila soccorso SIAC-UCS

-Laboratorio verde fare ambiente Castelvolturno

-Riva destra Castelvolturno

-Associazione pescatori Castel Volturno

-Circolo locale etico mondo migliore Castelvolturno
-Mediterraneo Europa

-Liberi per l’Italia