Castel Volturno, edilizia scolastica: il comune punta a ristrutturare la palestra della Scuola San Rocco

Fin dall’insediamento quest’amministrazione si è posta l’obiettivo di ricominciare a dare dignità alle frazioni del territorio dimenticate o accantonate dalle precedenti amministrazioni.

Dopo l’intervento dell’isola ecologica itinerante annunciato e attuato nei giorni scorsi, un nuovo fiore all’occhiello della programmazione dell’amministrazione Petrella sta prendendo corpo. È stato infatti presentato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), attraverso l’Autorità di gestione del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento”, il progetto di adeguamento funzionale e messa in sicurezza della palestra della scuola San Rocco, in località Pinetamare.

Il progetto firmato dal RUP Arch. Claudio Fiorillo, Dirigente dell’ufficio Lavori Pubblici del comune di Castel Volturno, si prefigge l’obiettivo di garantire idonei livelli di funzionalità, igiene e sicurezza dello stabile attraverso l’adeguamento strutturale e il ripristino degli impianti igienico-sanitari ed elettrici, con l’istallazione di un impianto fotovoltaico rivolto all’ottimizzazione dei costi energetici.

Di seguito un estratto della “RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA GENERALE” allegata al progetto: “Il progetto che si propone di realizzare è stato sviluppato sulla scorta del Life Cycle Thinking Approach (LCT), un modo di progettare che tiene conto degli impatti ambientali, sociali ed economici che entrano in gioco a partire dall’estrazione delle materie prime fino allo smaltimento nella fase di fine vita di tutti i materiali e tecnologie costruttive che si pensa di applicare al progetto già in fase di sola ideazione.

Un modo di pensare a 360° che intende l’edificio come un sistema-edificio su cui intervenire mediante un approccio multicriteriale che consente di compiere scelte sostenibili per il lungo termine al fine di migliorarne le prestazioni durante tutte le fasi del ciclo di vita dell’edificio”.