C’è Caserta nei cinque film candidati a rappresentare l’Italia ai Premi Oscar 2020

C’è Caserta nei 5 film che intendono concorrere per l’Italia alla selezione nella categoria International Feature Film Award della 92esima edizione dei Premi Oscar.

Una notizia che, pochi minuti dopo la chiusura delle iscrizioni dei film italiani che concorreranno alla selezione dell’opera che rappresenterà l’Italia nella categoria International Feature Film Award dei Premi Oscar 2020, gonfia già i cuori di orgoglio e lascia sperare per una congiuntura straordinaria che, a memoria storica, non aveva mai visto Caserta e i suoi talenti così presenti in massa nella competizione più prestigiosa del cinema internazionale

E così hanno proposto la propria candidatura all’Anica, tra le opere distribuite nelle sale del territorio nazionale tra il 1° ottobre 2018 e il 30 settembre 2019: “Martin Eden del regista casertano Pietro Marcello;  “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi, soggetto e sceneggiatura del casertano Roberto Saviano e montaggio del capuano Giuseppe Trepiccione; “Il primo re” di Matteo Rovere, scritto dal capuano Filippo Gravino; “Il traditore” di Marco Bellocchio con la sceneggiatura del casertano Francesco Piccolo; “Il vizio della speranza” del casertano Edoardo De Angelis e girato a Castel Volturno.

La commissione istituita presso l’Anica su richiesta dell’Academy Awards, che dovrà votare il film italiano da segnalare all’Academy entro il primo ottobre, si riunirà il prossimo 24 settembre.

L’annuncio delle nomination è previsto per il 13 gennaio 2020 mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 9 febbraio 2020.

Il film vincitore di quest’anno dovrà scontrarsi con delle opere straniere di altissimo livello, tra le quali segnaliamo il candidato della Corea del Sud, ovvero “Parasite” di Bong Joon-Ho – che si è già aggiudicato la Palma d’Oro al Festival di Cannes – e “Dolor y Gloria” di Pedro Almodovar, che gareggerà invece per la Spagna.