Cellole, telefoni staccati al Comune e al Comando della Polizia Municipale: cittadini sul piede di guerra

Cellole, telefoni staccati al Comune e al Comando delle Polizia Municipale: cittadini sul piede di guerra

Nonostante le proteste dei cittadini riportate anche dalla stampa, i telefoni del Comune di Cellole continuano ad essere irraggiungibili, anche in tutti gli orari di ufficio, cosa che non avveniva durante la breve sindacatura del compianto Barretta.

Anche i numeri di telefono, dati dal Comune come disponibili ai cittadini, non rispondono. Il disagio è stato avvertito specie da numerosi proprietari non residenti in occasione del pagamento delle cartelle esattoriali per la raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani e del Servizio Idrico, rimesse dal Comune a fine Luglio.

Alcuni cittadini, poi, si sono dovuti recare agli Uffici Comunali senza poter ricevere alcuna spiegazione, perché – oltre i telefoni – anche le persone addette non erano disponibii.

Sull’argomento, in passato e più volte, sono dovuti intervenire i delegati zonali della Cisas, che – per segnalazioni urgenti riguardanti i villeggianti nel mese di Agosto – si sono dovuti rivolgere telefonicamente alla stazione dei Carabinieri.

Unico ufficio che risponde al telefono è quello dello Stato Civile, i cui dipendenti sono sempre cortesi e disponibili nei riguardi dei cittadini.

La  Cisas  chiede al sindaco di Cellole di verificare personalmente la funzionalità dei telefoni comunali, compreso quello della Polizia Locale in modo che i cittadini possano avere un riferimento certo, almeno negli orari in cui il Comune dovrebbe regolarmente funzionare.