Centro Sociale Ex Canapificio: “Pronti a gesti estremi per l’accoglienza e l’inclusione a Caserta”!

Alcuni rappresentanti delle associazioni afferenti alla Casa del Sociale Mamadou Sy
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Progetto SAI e Casa del Sociale nell’Ex Onmi: su questi due punti siamo stanchi di aspettare

Nel dicembre 2023, il Ministero degli Interni ha revocato la titolarità del progetto di accoglienza SAI al Comune di Caserta, a seguito dell’inerzia amministrativa dell’ente. Prima l’uscita in ritardo del bando per assegnare la gestione del progetto e poi le mancate risposte ai quesiti dello stesso Ministero.

In questo modo la città si è vista privata di un servizio essenziale, che negli anni passati tanto aveva fatto bene al tessuto sociale di questa città, attraverso la realizzazione di servizi dove si sperimentava una reale inclusione e di cui beneficiavano anche i cittadini casertani.

glp-auto-336x280
lisandro

Per quanto riguarda l’Ex Onmi, la situazione non è più rosea. Ad oggi, dopo 5 anni dalla chiusura dell’Ex Canapificio, il Centro Sociale e la rete del terzo settore che vi fa riferimento è ancora senza una casa. La cosa grave è che la Regione Campania ha stanziato da 4 anni i fondi per ristrutturare l’Ex Onmi, proprio come nuova sede del Centro Sociale. Ma, ad oggi, il Comune di Caserta non è riuscito nemmeno a pubblicare la gara d’appalto per i lavori di ristrutturazione, e i fondi sono disponibili solo fino al 2026.

Su entrambi questi temi soffriamo un atteggiamento di opacità e scarsa trasparenza da parte degli Uffici del Comune di Caserta. Non riusciamo ad avere informazioni su quanto il Comune stia facendo per provare a recuperare il SAI, e nemmeno riusciamo ad accedere alla documentazione che il Comune pare stia preparando per avere il finanziamento regionale sull’Ex Onmi.

E così, proprio mentre il nostro Mamadou sta per andare a rappresentare Caserta sul tappeto rosso degli Oscar, la città è priva di una struttura per il Centro Sociale e del suo progetto di accoglienza: proprio gli strumenti grazie ai quali Mamadou è diventato ispiratore del film “Io Capitano”.

In occasione della Celebrazione degli Oscar domenica10 marzo, abbiamo organizzato un’iniziativa interamente gratuita a Caserta che si realizzerà in due tappe: la mattina, dalle 10:30 abbiamo chiesto di usare il Cortile dell’ex Onmi (viale Beneduce, 10) per uno spettacolo teatrale con Sandro Ruotolo, Patrizio Trampetti e Jennà Romano, le letture per bambini, i laboratori scientifici e gli stand di illustrazione.

Il pomeriggio dalle 16:30 nell’Auditorium provinciale di via Ceccano premieremo i cittadini che, con le loro battaglie, rendono questa “una terra da Oscar”, nonostante le mancanze istituzionali e a seguire la visione del film “Io Capitano”

In quell’occasione, gli esponenti del Centro Sociale annunceranno una mobilitazione crescente in città. Non escludiamo anche gesti estremi nelle prossime settimane, finché il Comune di Caserta non aprirà un tavolo di trasparenza su SAI ed Ex Onmi e finché non sarà pubblicato la Gara di appalto per i lavori di ristrutturazione proprio dell’Ex Onmi.

Di seguito l’appello dei rappresentanti delle associazioni afferenti alla Casa del Sociale

Ci rammarica molto essere arrivati a questo punto, considerando che in Giunta siedono i rappresentanti di PD e 5 Stelle, due partiti che a livello nazionale fanno dell’inclusione e dell’accoglienza un punto programmatico.

Ma i giorni sono diventati come anni, la situazione per noi è diventata esasperante e insostenibile. Non possiamo più aspettare, e siamo anche pronti a mettere in gioco i nostri corpi, affinché le promesse siano mantenute, affinché questa città diventi davvero una città “da Oscar”, affinché la giustizia sociali passi da vaghi impegni a scelte amministrative precise e trasparenti.

Vi aspettiamo il 10 marzo, ed alleghiamo locandina con programma e condividiamo l’evento facebook: https://www.facebook.com/events/7261600430571719

L’iniziativa è organizzata con la rete di 31 associazioni coinvolte nel Patto di Collaborazione per la gestione condivisa della Casa del Sociale “Mamadou Sy” : Centro sociale ex canapificio, movimento migranti e rifugiati di Caserta, Abile Mente, Agesci Caserta 2, Agesci Casagiove, Ali della Mente, Arci Caserta, Ass.ne Argo, Auser Caserta, Caritas Caserta, Caserta Film Lab, COMBO comitato biblioteca organizzata, Compagnia della Città, Comitato città viva, Comitato parco aranci, Comitato per villa Giaquinto, Comitato Caserta città di pace, Cittadinanza attiva Caserta, Kalifoo Ground Odv, Lab sociale 1000piani, Lipu Caserta, Matutae Teatro, Nero e non solo!, Passamano, Rfc Lions, Spazio Donna odv , Stella del Sud Aps, Solis Aps, Uisp Caserta, Cooperativa Zetesis, Wwf Caserta, Rain Arcigay, Raido, Nuova Editoria Organizzata, Spam, Che Storia, Labis