Cervino, l’amministrazione Vinciguerra compie un anno: rispettato il programma elettorale

Il Sindaco di Cervino Giuseppe Vinciguerra
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Ieri, martedì 4 ottobre, la ricorrenza, a 365 giorni dall’elezione, con 2145 preferenze, del sindaco Giuseppe Vinciguerra e della sua squadra, l’Amministrazione Comunale di Cervino ha compiuto un anno.

Rispettato il programma elettorale, secondo le priorità e tenuto conto di tempi e modalità dei vari Bandi, in cui il Comune si è classificato in posizione favorevole per l’assegnazione di contributi derivanti dal PNRR, nonché di finanziamenti statali e regionali.

Un quadro positivo, che si può riassumere nei principali punti realizzati, in fase di esecuzione o prossimi alla concretizzazione:
l’istituzione del Nucleo Comunale di Protezione Civile – si è già arrivati al terzo Avviso – con la successiva iscrizione all’elenco territoriale della Regione Campania;

l’avvenuta riapertura della Villetta Comunale “Padre Pio”, preceduta da lavori di messa in sicurezza e dall’implementazione di giochi per bambini;

il rifacimento del muro perimetrale dello Stadio Comunale, in attesa di ristabilire l’agibilità con i fondi derivanti da “Sport e Periferie”;

la rimodulazione dell’assetto organizzativo comunale, con la rotazione dei Dirigenti;

il rifacimento stradale del tratto viario Cervino – Durazzano;

la digitalizzazione dell’Ente con l’abilitazione al Cloud e il potenziamento della banda ultra larga, con la posa dei cavi in fibra ottica;

la messa in sicurezza di un tratto di rete fognaria in località Fosso Palmentelle, per contenere il rischio idrogeologico;

l’efficientamento energetico, con l’imminente relamping degli impianti di pubblica illuminazione in varie strade comunali;

la risoluzione dell’emergenza idrica in via Borsi, a Messercola, con l’installazione di nuove tubazioni.

Cruciali, inoltre, l’avanzamento nelle fasi di redazione del PUC e la disponibilità di fondi per il risanamento dell’intera rete scolastica, con l’apertura, a stretto giro, di cantieri per la ricostruzione della Scuola media “E. Fermi”, il rifacimento dell’Asilo Nido di via Galatina e la ristrutturazione della Scuola materna in via Degli Eroi.

Tante le iniziative, inoltre, sul fronte delle Politiche Sociali, con azioni solidali e di assistenza ad anziani e disabili, così come le attività di promozione del turismo e le kermesse organizzate sul territorio.

Nel frattempo, oltre alle grandi opere, c’è stata una costante attività di manutenzione, dal verde pubblico al ripristino del manto stradale, che ha avuto, principalmente, finalità di decoro e di sicurezza “Una squadra giovane – ha dichiarato il Sindaco – che non ha deluso le aspettative, dimostrandosi all’altezza della situazione. Non era facile in un Comune come il nostro, in cui, negli anni, era venuto meno ogni servizio essenziale al vivere civile. Ci aspetta ancora un grande lavoro, anche in termini di bilancio. La nostra mission è di restituire, prima della fine del mandato, un paese a misura di cittadino.

Abbiamo ereditato un contesto da secondo Dopoguerra, colmo di carenze strutturali. A noi corre l’obbligo di provvedere a risollevarne le sorti, non solo sotto quel punto di vista, ma anche sul piano dei contenuti, consapevoli che la crescita più importante per un territorio è affidata ai cittadini e alla volontà di progredire come comunità. Ѐ questo il vero cambiamento”.