Chiarimento dal Tar della Campania: restano vietate le passeggiate e l’attività sportiva all’aperto

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Napoli – Arriva un ulteriore chiarimento, se mai fosse necessario, da parte del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania a proposito del divieto, già esplicitato nei giorni scorsi dal Presidente della Regione De Luca, di passeggiare e praticare attività sportiva all’aperto (anche non in gruppo) durante il periodo della quarantena per l’emergenza Coronavirus.

Come riportato dall’Ansa Campania:

glp-auto-336x280
lisandro

Il Tar Campania ha respinto il ricorso presentato contro l’ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con la quale viene fatto divieto, per contenere il contagio, di passeggiare e fare jogging.

Il Tar Campania, con il decreto cautelare monocratico depositato oggi (18 marzo), ha respinto l’istanza cautelare di sospensione dell’ordinanza del Presidente della Regione (del 13 marzo) e del Chiarimento (del 14 marzo) che non consentono, tra l’altro, l’attività sportiva all’aperto ritenendola non compatibile con esigenze sanitarie, perché visto “il rischio di contagio, ormai gravissimo sull’intero territorio regionale” e il fatto che i “dati che pervengono all’Unità di crisi istituita con Decreto del Presidente della Giunta regionale della Campania dimostrano che, nonostante le misure in precedenza adottate, i numeri di contagio sono in continua e forte crescita nella regione” va data “prevalenza alle misure approntate per la tutela della salute pubblica”.