Chiedeva migliaia di euro di pizzo per aiutare “amici e carcerati”, 35enne arrestato

Casal di Principe (Caserta) – I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti del 35enne  Santoro Salvatore, in atto detenuto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

L’uomo è ritenuto responsabile di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’indagine, avviata nel dicembre 2016 mediante un’accurata attività info-investigativa, l’individuazione e la successiva escussione delle vittime di estorsione, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato in ordine a 6 episodi estorsivi, di cui 2 consumati e 4 tentati, commessi nel periodo di Natale del 2016 nei confronti di imprenditori e avvocati di quel territorio, dai quali pretendeva cifre comprese tra i 2.000  e i 25.000 euro per conto degli “amici” del quartiere “La Riina” e dei “carcerati” di Casal di Principe.

Santoro è rimasto recluso presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.