Lascia il cane in macchina al sole, il pronto soccorso dei passanti per salvare l’amico a 4 zampe

Lascia il cane in macchina al sole, il pronto soccorso dei passanti per salvare l'amico a 4 zampe
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

E’ accaduto nel popoloso quartiere di parco degli Aranci a Caserta, questa mattina

Una donna, rintracciata poi grazie al tam tam dei residenti, questa mattina ha parcheggiato la sua auto in un parcheggio antistante una delle scuole locali, lasciando il cane chiuso nell’auto.

Un filo di finestrino lasciato aperto ed il cane, un meticcio di taglia medio grande, addirittura lasciato chiuso nel trasportino sui sedili posteriori dell’auto. La giornata abbastanza mite, verso le 11.00 ha cominciato a diventare piuttosto calda e il sole a battere sull’auto che ben presto è diventata poco ospitale.

glp-auto-336x280
lisandro

Nessuno si sarebbe accorto di nulla se non per il fatto che d’improvviso l’allarme dell’auto ha cominciato a suonare ininterrottamente per una buona mezz’ora suscitando la curiosità di uno dei venditori ambulanti fissi, di stanza sul posto, che ha voluto verificare cosa stesse accadendo.

Una volta appurata la presenza del cane all’interno dell’abitacolo e constatando l’incalzare del caldo nel piazzale privo di ombreggiatura, l’uomo confrontatosi con alcune clienti presenti presso il suo stand, ha deciso di avvisare la portineria della scuola, supponendo che l’auto appartenesse a qualcuno che vi si era recato.

Quasi immediatamente alcuni collaboratori scolastici sono usciti per capire di chi fosse l’auto e come poter avvisare per liberare l’animale nel più breve tempo possibile.

Questa volta il fato è stato benevolo e dopo un po’ una giovane donna, dall’apparente età di 30 anni, è uscita correndo, e senza dare alcuna spiegazione, è saltata in auto, ha aperto del tutto i finestrini, ed è corsa via.

Premesso che non è consentito dalla legge lasciare i cani o altri animali in auto, sia d’estate che d’inverno, sempre a causa delle temperature e chi lo fa incorre in denunce e sanzioni molto severe, molto probabilmente la giovane pensava di dover fare una sosta di pochi minuti, che invece si è pericolosamente protratta.

Negli ultimi anni purtroppo sono stati moltissimi gli amici a quattro zampe deceduti nelle vetture parcheggiate. Cosa fare se si vede un cane chiuso nell’abitacolo al caldo, come possiamo intervenire per salvargli la vita?

L’Oipa spiega che, se non si trova nelle vicinanze il proprietario del veicolo, anzitutto è nostro dovere contattare immediatamente la forza pubblica: ovunque ci si trovi, si può chiamare il 112, numero di emergenza unico europeo.

Le forze dell’ordine hanno il dovere d’intervenire per accertare la situazione e salvare l’animale, nonché denunciare d’ufficio il detentore del quattro zampe. È consigliabile trovare testimoni sul posto e fare presente, già al telefono, le condizioni di salute dell’animale, al fine di potere intervenire con cure veterinarie in caso di necessità.

Se non è possibile ottenere l’intervento tempestivo delle autorità e l’animale manifesta un malessere, il soccorritore che rompe il finestrino è ritenuto responsabile per danneggiamento del veicolo?

Alla luce dell’orientamento giurisprudenziale in materia e della coscienza collettiva che impone la tutela degli animali in quanto esseri senzienti, è possibile invocare lo “stato di necessità” nel caso di un’eventuale richiesta d’indennizzo da parte del proprietario del veicolo.