Tutto ciò che devi sapere sui cacciaviti a cricchetto

cacciaviti a cricchetto
glp-auto-700x150
GIORDANI
SANCARLO50-700
mywell
previous arrow
next arrow

I cacciaviti a cricchetto sono stati inventati relativamente di recente e hanno subito guadagnato popolarità sia tra i professionisti, sia tra gli amanti del fai da te. Non solo sono davvero semplici da usare, ma rendono il lavoro molto più veloce e confortevole.

Nell’articolo di oggi ci concentriamo su questo attrezzo rivoluzionario: ti raccontiamo come funziona e quali sono i vantaggi che l’hanno reso un’ottima alternativa al comune cacciavite.

Principio di funzionamento

Il cacciavite a cricchetto è uno strumento costituito da un’impugnatura dotata di un rivestimento antiscivolo in gomma, un interruttore che consente all’utensile di funzionare in tre modalità e un’asta di metallo in cui è incorporato un meccanismo che prende il nome di cricchetto.

sancarlolab-336-280
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

La maggior parte dei modelli è già dotata di una serie di punte intercambiabili, le cosiddette “bussole”, con profili diversi per serrare o allentare elementi di fissaggio di varie dimensioni e con impronte diverse. Nei negozi e sui siti specializzati come RS se ne possono trovare di diversi, ma i migliori sono quelli realizzati in lega di cromo-vanadio, la cui resistenza sulla scala Rockwell raggiunge le unità 45-50.

Il principio di funzionamento del cacciavite a cricchetto è abbastanza semplice: all’interno del meccanismo una sfera viene premuta contro la ruota dentata con l’aiuto di una molla e non gli consente di ruotare nella direzione opposta rispetto a quella selezionata grazie alla leva.

Campi di applicazione dei cacciaviti a cricchetto

L’ambito di applicazione dei cacciaviti a cricchetto è piuttosto ampio. Sono utilizzati per lavori di costruzione e assemblaggio di mobili, per la riparazione di macchine, biciclette e motociclette, nonché quando si lavora con apparecchiature elettroniche ed elettrodomestici in cui sono presenti elementi di fissaggio filettati. 

Questi attrezzi si dimostrano efficaci anche quando ci si trova a dover svitare viti e bulloni ossidati, arrugginiti o bloccati e quando si lavora in luoghi difficili da raggiungere, dove è impossibile avvitare la vite con un cacciavite classico.

In questo ultimo caso, vengono spesso impiegati modelli flessibili, a forma di T o angolari, disponibili sul mercato in una vasta gamma. La presenza delle bussole intercambiabili consente di lavorare anche con bulloni senza impronta, come quelli usati per sorreggere grandi strutture di ferro in stadi ed edifici, il che amplia notevolmente i campi di utilizzo del cacciavite a cricchetto che può anche sostituire una chiave.

I vantaggi dei cacciaviti a cricchetto

La popolarità dei cacciaviti a cricchetto è dovuta a una serie di innegabili vantaggi di questo strumento rispetto ai modelli classici. Grazie alla presenza del meccanismo, il lavoro può essere eseguito con una sola mano e non serve rimuovere la punta dall’impronta dell’elemento di fissaggio e riposizionare lo strumento dopo ogni giro. In questo modo si può risparmiare molto tempo e il processo diventa più comodo e leggero.

Grazie alla grande varietà di bussole intercambiabili, un solo cacciavite a cricchetto può sostituire un intero set di strumenti, tra cui vari cacciaviti tradizionali di diverse dimensioni e alcuni modelli di chiave. Inoltre, le bussole sono spesso date in dotazione e conservate all’interno di una custodia semplice da trasportare. Le bussole sono compatibili con tutti gli attrezzi di questo tipo e possono essere anche acquistate separatamente.

Il manico del cacciavite a cricchetto è realizzato in materiale resistente all’acqua e allo sporco ed è spesso morbido ed ergonomico, in modo da aumentare ulteriormente il comfort dell’utente durante l’uso. Insomma, questo strumento ha solo un punto debole che, ironia della sorte è anche il suo punto di forza: il cricchetto permette di rivoluzionare il processo di serraggio e svitamento degli elementi di fissaggio, ma è abbastanza delicato tende a rompersi se sottoposto a forti urti.