Ciò che Vedo in Città compie 10 anni di vita. Nel dicembre del 2009 il primo post su Facebook

Era dicembre del 2009 quando su Facebook, Mariagrazia Manna, giornalista napoletana, adottata a Caserta, dava vita al primo post di CCVIC, Ciò che vedo in città, il movimento di Cittadinanza Attiva e Urban watching che è poi praticamente diventato il format base per tutti i gruppi di segnalazione e foto informazione dal basso sui social network.

E sì, perché certamente già qualcuno utilizzava i propri strumenti social per mostrare, segnalare ,denunciare, ma nessuno aveva ancora avuto l’intuito di creare ex novo un contenitore unico che facesse parlare direttamente le persone, i cittadini, con le immagini, ponendo appunto un occhio sulla città, sul territorio, uno spazio non più virtuale in cui la città si potesse confrontare direttamente con le istruzioni.

Sono stati dieci anni entusiasmanti – ci racconta Mariagrazia Manna – a volte lancio uno sguardo al passato, guardo indietro a tutto quello che abbiamo creato e non mi sembra vero, un lavoro instancabile che negli anni ha coinvolto altre persone che hanno trovato in Ciochevedoincitta finalmente una possibilità espressiva di condivisione e raccordo che non esisteva prima. Sono nate così le pagine facebook di Santa Maria Capua Vetere, che ha avuto un tale seguito poi,  grazie all’azione di Donato Trepiccione e Alessandra Santillo, da dover scegliere di divenire un’associazione autonoma, quella di San Nicola la Strada con l’incisiva presenza a tutto tondo di Loredana Luongo , Marcianise con Mena Corsale , e tante altre realtà provinciali che sono diventate la misura e il polso del sentire popolare su numerose questioni territoriali.

Ovviamente un’attenzione particolare per quanto mi riguarda è al territorio di Caserta, dove la collaborazione di Diego De Sano, Laura Simeone, ancora Loredana Luongo mi consentono di mantenere interventi quotidiani sulla città con segnalazione di eventi, disservizi, discussioni di pressione, petizioni popolari e tutta un’attività molto molto vivace e il più delle produttiva.

Praticamente questo ultimo dicembre del 2019 è il nostro Compleanno e  ne approfitto proprio oggi, ultimo giorno dell’anno per ricordare a me stessa che cosa stiamo facendo, chi siamo e cosa continueremo ad essere anche con l’anno nuovo. Seguiteci”.

Buon 2020 Caserta