Circa 300 ciclisti alla terza edizione della Randonée Reale, organizzata da ASD Veloclub VentoContrario

La terza edizione della Randonée reale, organizzata da ASD Veloclub VentoContrario, in
collaborazione con la Reggia di Caserta e l’UNPLI Caserta, e patrocinata dal Comune di Castel di Sasso e dalla Provincia di Caserta, per il terzo anno consecutivo, si è tenuta nel primo week-end di maggio. Ha raccolto circa 300 adesioni di appassionati della bicicletta.

La partenza e l’arrivo, come di consueto, si sono avuti nel borgo di Castel di Sasso (capofila del progetto); il 5 maggio La Randonée ha percorso il centro storico di Caiazzo, infilandosi nel decumano maggiore da Portanzia, raggiungendo piazza S. Stefano Menecillo, per continuare poi verso Piazza Portavetere e proseguendo verso altri siti del Monte Maggiore.

Nella piazza S. Stefano Menecillo i ciclisti hanno trovato ad accoglierli, il direttivo e i volontari della Pro Loco Caiazzo; qui si è svolto il controllo previsto dal percorso per poi ripartire in direzione Castel di Sasso o Pietravairano.

I ciclisti che hanno aderito al percorso più lungo sono partiti sabato 4 Maggio mentre quelli che hanno aderito al percorso più breve sono partiti alle 7:30 di domenica 5 Maggio dall’area antistante il comune di Castel di Sasso e hanno concluso la loro pedalata nello stesso comune. Vari sono stati i punti di controllo/ristoro della gara come quello che
si è allestito presso la sede della Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio”.

La Randonée Reale è un viaggio sportivo attraverso il quale i ciclisti possono assaporare prodotti del territorio e possono ammirare le bellezze del Medio Volturno, diffondendo così il cicloturismo. È una prova sportiva, senza classifica, su distanze differenti alla portata di tutti.

La Randonée Reale quest’anno ha previsto due percorsi: il più lungo di 333 – 600 km e l’altro di 200,100/95 Km. Obiettivo dell’iniziativa è quello di guidare i ciclisti, amanti della natura e della cultura, attraverso siti di grande valore partendo da quelli Unesco della Provincia di Caserta: la Reggia, il complesso monumentale del Belvedere di San Leucio, i Ponti della Valle e l’acquedotto Carolino, e i più importanti e suggestivi borghi di Castel Campagnano, Caiazzo e Pietravairano.