Cittadini afghani, firmato il protocollo d’intesa attuativo tra la Prefettura ed il CPIA di Caserta

Per la promozione dell’ integrazione e della formazione civico-linguistica dei migranti afghani presenti sul territorio.

Un importantissimo contributo sulla strada della piena integrazione, della  formazione civico-linguistica e dell’ istruzione dei cittadini afghani rifugiati e dimoranti nella nostra Provincia a seguito della recente  e drammatica presa del potere da parte del regime talebano, è rappresentato dalla firma, avvenuta venerdì 8 ottobre u.s. presso l’Ufficio Territoriale del Governo, del protocollo d’intesa sottoscritto fra la Prefettura di Caserta, in persona  del Vice Prefetto Vicario dott. Michele Lastella ed  il Centro Provinciale per l’ Istruzione degli Adulti di Caserta (CPIA),  in persona del proprio dirigente scolastico Avv. Raffaele Cavaliere.

Il Protocollo riguarda le modalità operative per garantire  la frequenza da parte dei cittadini afghani in età adulta dei corsi di istruzione statale erogati dal CPIA in tutte le sue 16 sedi didattiche disseminate nel territorio della provincia di Caserta. Il CPIA di Caserta, costituisce, infatti,  il punto di riferimento istituzionale della Provincia di Caserta  per il coordinamento, la gestione e la realizzazione delle azioni formative destinate alla popolazione adulta per favorire l’innalzamento dei livelli di istruzione e/o il consolidamento delle competenze chiave per l’apprendimento permanente.

Dall’ anno scolastico 2015/2016 hanno preso avvio in tutta Italia, i Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA). I nuovi Centri, che giova ricordare sono istituzioni scolastiche statali autonome al pari di tutte le altre scuole italiane pubbliche, svolgono le funzioni precedentemente realizzate dai Centri Territoriali Permanenti (CTP).

Possono iscriversi al CPIA: Gli Adulti, anche stranieri, che non hanno assolto l’obbligo di istruzione e che intendono conseguire il titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione ( ex diploma di licenza media).

Gli Adulti, anche stranieri, che sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione ( ex diploma di licenza media) e che intendono conseguire un  titolo di studio conclusivo del secondo ciclo di istruzione presso una delle 27 Scuole Secondarie di Secondo Grado della Provincia sedi dei corsi serali di II Livello per il conseguimento del diploma di maturità tecnico, artistico o professionale.

Al termine della riunione  grande soddisfazione è stata espressa dalle parti istituzionali convenute, che hanno sottolineato congiuntamente come l’obiettivo precipuo della  pluriennale collaborazione fra il Ministero degli Interni ed il Ministero dell’ Istruzione sia quello di consolidare la formazione civico-linguistica dei cittadini di Paesi Terzi e di garantire l’acquisizione della conoscenza della lingua, della storia e delle istituzioni della società italiana, per poter  promuovere pienamente l’integrazione sociale dei cittadini stranieri e la costruzione di una cittadinanza interculturale e coesa.