Coca-Cola rinnega la tradizione e lancia la sua prima bevanda alcolica

Lake Hopatcong, USA - December 13, 2012 Coca-Cola bottle and glass on picnic table

Dopo 130 anni di storia e di successi l’azienda di bibite gasate più famosa al mondo è pronta per quella che, almeno nell’immaginario collettivo, sarà una svolta epocale. Per la prima volta infatti Coca-Cola lancerà, come riporta anche il Financial Times, una bevanda alcolica nel mercato giapponese: si tratta di un prodotto ispirato alla bevanda tradizionale del Paese del Sol levante, nota come “Chu-Hi” e contenente alcool distillato di sochu e acqua gasata aromatizzata in vari gusti.

I giapponesi saranno le “cavie” su cui testare il gradimento del nuovo prodotto, ma al momento è improbabile che la bevanda verrà resa disponibile anche in altri Paesi perché, come ha detto lo stesso Jorge Garduno, presidente della Coca-Cola  in Giappone, durante un’intervista sul sito dell’azienda “nel resto del mondo Coca Cola è un’istituzione analcolica e questa bevanda è un test per una fetta specifica del nostro pubblico”.

In Giappone sono state messe in commercio già in passato varietà di coca-cola analcolica non reperibili in Italia: tra queste quella al tè verde e addirittura all’aglio. Pare che in Italia sia particolarmente difficile introdurre nuovi gusti dato che alcune varietà disponibili altrove non sono presenti nel nostro Paese, dove solo da pochi anni sono arrivate la coca-cola zero e la Life. In moltissimi paesi europei esiste la coca al gusto vaniglia e cherry (ciliegia), mentre in Nuova Zelanda e Messico è reperibile la coca-cola Citra con aggiunta di succo di limone e lime.