Cogestione studentesca per i licei dell’Istituto Salesiano di Caserta

termotecnica-2023
termotecnica-2023
previous arrow
next arrow

Da giovedì 22 a sabato 24 febbraio gli studenti dei licei dell’Istituto Salesiano “Sacro Cuore di Maria” hanno svolto la cogestione studentesca, appuntamento ormai tradizionale per la scuola dei Salesiani di Caserta e costituito da una serie di laboratori sia sportivi che culturali.

Nei tre giorni gli alunni hanno svolto numerose attività comuni finalizzate alla socializzazione ed alla crescita personale. Gli allievi sono stati suddivisi in gruppi interclasse, costituiti da ragazzi le cui fasce di appartenenza spaziavano dal primo al quinto anno di scuola.

lapagliara
lapagliara
GPL-AUTO
previous arrow
next arrow

Le attività di tennis e calcio hanno visto come istruttori gli stessi studenti del liceo supervisionati dai loro docenti e da ex-allievi attualmente studenti universitari. Per il corso basket, invece, ospite di eccellenza è stato Nando Gentile, allenatore ed ex cestita italiano.

Non sono mancati, poi, momenti di sensibilizzazione su temi di carattere sociale, quali un dibattito sul tema della violenza di genere e convegni che si sono concentrati sul ruolo delle istituzioni nella società odierna. Particolarmente costruttivi ed interessanti sono stati i confronti con i militari della Guardia di Finanza e con il dottore Roberto Mannella, intervenuto per insegnare le tecniche basilari di primo soccorso.

Altre attività che hanno riscosso grande successo tra i ragazzi sono state quelle organizzate dal sacerdote e docente Don Nicola Pecoraro che ha mostrato agli allievi i suoi esprimenti scientifici, dal prof. Pierluigi Casadei col suo caffè letterario – particolarmente intrigante perché arricchito da una piccola “caccia al tesoro” svolta al di fuori dell’Istituto – e dal prof. Piergiorgio Carusone col suo Cineforum.

L’ultimo giorno della cogestione, sabato 24 febbraio, si è concluso con la proiezione del docufilm “Tornare a casa” presentato dal prof. Don Nicola Pecoraro, il quale ha documentato le ricerche da lui condotte al fine di ritrovare il corpo di un proprio parente, lo zio Matteo Pecoraro, scomparso durante la seconda guerra mondiale in occasione dell’occupazione fascista della Grecia nel 1940.

I docenti e gli alunni hanno espresso grande soddisfazione al termine della tre giorni di cogestione studentesca. I laboratori, in pieno spirito salesiano, hanno permesso ai ragazzi di vivere con intensità nuove esperienze, scoprire nuove passioni e stringere nuove amicizie. Pertanto, l’istituto scolastico dei Salesiani di Caserta ripeterà certamente l’esperienza in futuro.