Commando assalta un tir e sequestra il conducente: rapinatori beccati dai carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Marcianise questa mattina all’alba lungo l’asse mediano all’altezza dell’uscita Casoria hanno arrestato sei soggetti colti in flagranza del reato di rapina e sequestro di persona: sono C.S., 56 anni; I.A., 39 anni; C.V., 45 anni ;  P.G., 59 anni; M.F., 34 anni, M.B., 47 anni, tutti provenienti dalla provincia di Napoli.

Il gruppo di malviventi a bordo di due vetture, una Mercedes classe B e una Renault Megane, ha messo a segno una rapina che ha visto come vittima un autotrasportatore di surgelati di 58 anni, proveniente dalla provincia di Ravenna. I rapinatori, dopo aver sbarrato la strada al veicolo guidato dall’uomo, sono scesi dalle loro vetture con il volto coperto da sciarpe e con i guanti alle mani. Minacciandolo con una pistola, poi rivelatasi finta, hanno costretto l’uomo a scendere dall’autotreno e a salire su una delle due auto.

Uno dei malviventi nel frattempo si è messo al volante del mezzo pesante e ha attivato all’interno dell’abitacolo uno jammer, strumento che ha permesso di impedire l’individuazione del mezzo tramite l’antifurto satellitare. Una volta portata a termine l’operazione l’autotreno si è allontanato scortato dalle due auto, ma è stato visto da alcuni carabinieri che stavano transitando in zona.

Immaginando che si potesse trattare di una rapina ad un tir i militari dell’Arma hanno chiesto rinforzi ed hanno poi cominciato ad inseguire il mezzo pesante. I ladri, accortisi della loro presenza, hanno preso direzioni diverse nel tentativo di sfuggire alla cattura. Un tentativo vano perché tutti sono stati raggiunti e bloccati.

Gli arrestati, sono stati condotti presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.  Il mezzo pesante del valore di circa 100.000,00 euro e la merce del valore di 30.000,00 euro sono stati restituiti all’avente diritto.