Completato il primo corso di “Moving-Action-Surprise System” al 9° Stormo di Grazzanise

Grazzanise – Si è concluso, presso il 9° Stormo di Grazzanise (CE), comandato dal Colonnello pilota Nicola Lucivero il 1° Corso di metodo MAS, a favore del personale Fuciliere dell’Aria.

Il Metodo MAS è frutto di un costante confronto con esperti nel campo militare e civile, operanti in numerose discipline e con metodi diversi, in un processo di continua evoluzione e miglioramento, attingendo a conoscenze e competenze psicologiche, comportamentali, sociologiche e fisico-motorie.

Il Metodo MAS (Moving-Action-Surprise System) permette in tempi relativamente brevi di raggiungere risultati concreti per far fronte a situazioni di criticità e minaccia, fisica e psicologica, in atto o potenziale. Nasce dallo studio di esperienze militari, sia in contesti di addestramento che sul campo, e dall’analisi di situazioni realmente accadute.

Il corso MAS, organizzato dal sovraordinato Comando delle Forze di Supporto e Speciali (CFSS), Comandato dal Generale di Divisione Aerea Gianpaolo Miniscalco, ha permesso ai Fucilieri dell’Aria del 9° Stormo di arricchire ulteriormente il bagaglio tecnico-professionale del personale FCA, che è soventemente impiegato in Operazioni di ordine pubblico e di sicurezza delle installazioni sia in Italia che all’estero.

Il 9° Stormo, con i suoi assetti di volo HH-212 svolge operazioni di supporto alle Operazioni Speciali nonché di ricerca e soccorso di personale sia in Italia che nell’ambito delle missioni internazionali, fornendo il supporto aereo alle forze di superficie e intervenendo, in presenza di feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza.

Il Reparto inoltre, con i Fucilieri dell’aria, concorre al dispositivo di sicurezza di rischieramenti militari all’estero, a operazioni di mantenimento della pace e di soccorso umanitario, nonché all’attuazione in campo nazionale di misure di protezione in occasione di grandi eventi o di mantenimento dell’ordine pubblico.

Il 9° stormo ha dipendenza diretta dalla 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali, per il tramite del Comando Forze di Supporto e Speciali e fa capo, quale alto comando, al Comando della Squadra Aerea che ha sede a Roma.