Comune di Caserta, approvato il piano triennale di lavori pubblici 2021/2023: 17 progetti nell’ambito del PNRR

Caserta – Prosegue il lavoro della Giunta comunale che, nelle ultime sedute, ha approvato diverse delibere legate alla programmazione degli interventi previsti nei prossimi anni. L’ultima, in ordine di tempo, quella relativa al Piano Triennale dei Lavori Pubblici 2022/24 che prevede una lunga e cospicua serie di investimenti sulla rigenerazione urbana e sulla riqualificazione di ampie zone della città.

Un provvedimento che segue di pochi giorni l’approvazione delle delibere sulle variazioni al Bilancio di Previsione 2021/2023 che di fatto consentono di avviare definitivamente l’iter per la realizzazione del Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) sul quartiere Acquaviva ed i 17 progetti di rigenerazione urbana presentati nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), finanziati dal Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze ed il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile.

Per il rione Acquaviva i progetti finanziati con quasi 15 milioni di euro prevedono il completamento della viabilità tra via Acquaviva e via Feudo San Martino, la riqualificazione degli assi viari esistenti, la riorganizzazione di percorsi ciclopedonali, verde e decoro urbano, la realizzazione di un parcheggio pubblico interrato – hub di scambio mezzi elettrici – e spazi pubblici attrezzati tra via Feudo San Martino e via Adige, la ristrutturazione ed i lavori di efficientamento energetico della Scuola Media Statale A. Ruggiero, l’ ampliamento e l’adeguamento del Palavignola.

Per quanto riguarda gli interventi di rigenerazione urbana, per un finanziamento totale di circa 20 milioni di euro, i 17 progetti andranno dalle frazioni collinari ai quartieri più periferici, fino al centro storico con i progetti di recupero di Sant’Agostino e della Scuola Media Giannone nell’ex Orfanotrofio Sant’Antonio.

Tra le opere previste anche il ripristino della Pineta di Casertavecchia, la riqualificazione di Villetta Giaquinto e delle aree a verde di via Gemito, via Rossini, via Fleming e della villa Santa Maria delle Beatitudini, la riqualificazione di diverse piazze (S.Rocco a Casertavecchia, piazza Vetrano, piazza dei Colli Tifatini a Pozzovetere, piazza chiesa di Casolla, piazza Madonna delle Grazie a Vaccheria).

Quasi 10 milioni di euro saranno destinati alla riqualificazione di Parco Primavera, a partire da interventi di adeguamento e miglioramento sismico e di efficientamento energetico, a valere sulla Misura 11 del Fondo Complementare al PNRR – Programma Sicuro, verde e sociale: riqualificazione edilizia residenziale pubblica.

I quasi due milioni e ottocentomila euro (2.780.756 euro) ottenuti dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, nell’ambito delle misure del PNRR riferite al “Rafforzamento mobilità ciclistica – Ciclovie urbane” saranno invece utilizzati per la ciclovia urbana della città di Caserta che collegherà le sedi universitarie cittadine i principali hub di interscambio come la stazione ferroviaria ed i parcheggi e gli istituti scolastici del capoluogo. Un ampio progetto di mobilità sostenibile che seguirà la realizzazione della pista ciclabile di via Tescione e dell’asse ciclabile che collegherà corso Giannone con la Biblioteca di via Laviano.

“Gli interventi legati ai nuovi finanziamenti – ha commentato il sindaco Carlo Marino si aggiungono a quelli già previsti sulle scuole, sulla transizione ecologica e sul rafforzamento della raccolta differenziata, senza dimenticare la vecchia programmazione dei Pics, il Bando delle Periferie, i Fondi di Sviluppo e Coesione, il Masterplan dell’area Reggia. Progetti importanti di opere pubbliche che riguardano tantissimi settori della vita cittadina e coinvolgono tutto il territorio comunale.

La dimostrazione di quanto abbiamo lavorato sodo e bene negli ultimi anni nella programmazione e progettazione di un’idea precisa di città: moderna, sostenibile, bella e sicura”.