Comune di Caserta, l’assessora Stefania Caiazzo rassegna le dimissioni

Stamattina una decisione improvvisa ha scosso la Giunta di Palazzo Castrpignano: l’assessora alla Programmazione e pianificazione urbanistica e alla Cultura urbana, Stefania Caiazzo ha rassegnato le proprie dimissioni.

Di seguito la LETTERA DI DIMISSIONI  e la sua RELAZIONE FINALE

“Ringrazio l’assessora Caiazzo per l’eccellente lavoro svolto, sempre al servizio della città di Caserta. È stato un piacere avere in Giunta una persona di così grandi qualità, una risorsa per la nostra comunità. La collaborazione con la professoressa Caiazzo continuerà sotto altre forme”. A dichiararlo è il sindaco di Caserta, Carlo Marino, che ha così commentato le dimissioni rassegnate nella giornata odierna dall’assessora alla Programmazione e pianificazione urbanistica e alla Cultura urbana, Stefania Caiazzo.

“Sono tanti i temi strategici su cui l’assessora Caiazzo ha operato molto bene, centrando risultati importanti. In primo luogo va ricordata l’approvazione del preliminare del Piano Urbanistico Comunale (PUC) e lo svolgimento di tutte le attività successive. Ha fronteggiato diverse difficoltà, sempre con grande impegno e tenacia. Inoltre, vanno menzionate l’istituzione del Parco Urbano Intercomunale dei Monti Tifatini, altro obiettivo atteso da anni, la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà per molte abitazioni ubicate in diversi quartieri della città, la variante urbanistica per la zona ospedaliera, che porterà importanti cambiamenti per quel che concerne la viabilità e la qualità del servizio sanitario, e la creazione del Catasto incendi, fondamentale per evitare i roghi dolosi e la successiva speculazione sui terreni. Infine, va sottolineato – ha concluso il sindaco Marino – come l’assessora Caiazzo abbia sempre spinto sulla partecipazione attiva della cittadinanza, aprendo al confronto su tutti i temi di fondamentale importanza che riguardano il futuro e la programmazione della città”.