Concerto “Violoncello virtuoso barocco a Napoli” domenica 14 gennaio a Sant’Agata de’ Goti

HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Il violoncello solista sarà il protagonista principale del concerto dal titolo “Violoncello virtuoso barocco a Napoli” previsto per domenica 14 gennaio alle ore 18.30 a Sant’Agata de’ Goti (BN) presso Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli.

Ad eseguire saranno Luigi Varallo al violoncello, il soprano Laura Di Giugno e Pietro Di Lorenzo al clavicembalo. In apertura del concerto si terrà illustrazione storico-artistica della chiesa settecentesca che ospita opere coeve alle musiche in programma. La partecipazione è gratuita.

Terrazza Leuciana
Terrazza Leuciana
previous arrow
next arrow

Il concerto presenterà musiche poco note o inedite per violoncello solista che racconteranno le innovazioni di scrittura e di tecnica che si svilupparono tra 1710 e 1750 Napoli. Il violoncello esordì come strumento solista in area emiliana e veneta già dal 1670. Nel Regno di Napoli fu prontamente esplorata anche la sua potenzialità come strumento “a solo” cioè capace di suonare senza accompagnamento di altri strumenti grazie a Scipriani, con composizioni contemporane a quelle celebri di Bach. A Napoli, tra i tanti che gli dedicarono attenzione si potranno ascoltare le sonate di Cecere e dell’anonimo (ricosciuto con molti dubbi come Pergolesi).

In effetti, il concerto offrirà anche un percorso nella musica sacra napoletana del Settecento presentando il violoncello anche nella sua cruciale funzione di strumento di accompagnamento (basso continuo) con brani di Durante e Anfossi affidati al soprano solista.

Un “Qui tollis” di Latilla e una sonata di Sigismondo saranno l’addio al tempo liturgico di Natale appena terminato e offriranno lo anche spunto per anticipare i risultati di una ricerca (in corso di pubblicazione) sul celebre canto natalizio “Quanno nascette Ninno”, attribuito tradizionalmente a sant’Alfonso Maria de’ Liguori, che fu promotore dell’insediamento delle monache Redentoriste nel luogo attuale nel 1766.

Qui il programma dettagliato:
http://assodur.altervista.org/domenica-14-gennaio-2024-ore-18-30/

Il concerto è organizzato con la collaborazione logistica del Monastero delle Redentoriste in Sant’Agata de’ Goti ed è parte del programma della 22ma edizione di “… dove la musica incontra il suo tempo…”, organizzata da Associazione Culturale “Francesco Durante” e Associazione Culturale “Ave Gratia Plena”.