Confcommercio Caserta scrive ai sindaci della provincia: “Sospendano tassa rifiuti, imposte comunali, ztl e parcheggi”

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il presidente di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco, ha inviato una lettera a tutti i Comuni della provincia per chiedere un contributo concreto alla categoria in questo drammatico momento.

Tra le richieste ci sono la sospensione del pagamento della tassa rifiuti con slittamento delle rate a marzo 2021, l’esenzione dei tributi comunali a carico dei commercianti, relativamente al periodo di sospensione obbligatoria dell’attività, e soprattutto una riduzione delle altre imposte comunali, anche alla luce della drastica riduzione del fatturato medio dei negozianti che in alcuni casi ha superato addirittura il sessanta per cento.

glp-auto-336x280
lisandro

Chiesto anche lo stop ai dispositivi di zona a traffico limitato (ZTL) e la sospensione del pagamento della sosta sulle strisce blu per agevolare l’asporto ed evitare così assembramenti.

“Il commercio e l’economia dei nostri territori – si legge nella lettera inviata ai sindaci – sono in estrema difficoltà per effetto dell’emergenza sanitaria. Gli imprenditori impossibilitati a lavorare regolarmente, si sentono pertanto sopraffatti dalle scadenze fiscali e dall’onere di tasse e imposte. Alla luce di tutto ciò riteniamo opportuno che i sindaci adottino tutte le misure in loro potere per alleggerire il carico dei propri concittadini”.

E’ giusto, a nostro avviso – fa notare il presidente Lucio Sindaco – che anche i Comuni facciano la loro parte per alleviare i disagi di una grossa fetta della popolazione. Ora come non mai è fondamentale infatti intervenire con tempestività per contenere i danni al commercio e ridurre l’impatto negativo della pandemia sul tessuto economico-produttivo, adottando provvedimenti e misure straordinari che vadano ad aggiungersi a quelli già messi in campo dalla Regione e dal Governo.

Tutto ciò anche e soprattutto in vista delle festività natalizie. Speriamo vivamente che tutti i sindaci della provincia rispondano positivamente al nostro appello per il bene dei commercianti e dell’intera comunità“.