Confcommercio Caserta a muso duro contro il Comune per la viabilità, i parcheggi chiusi e il nuovo piano sosta

Lucio Sindaco, presidente provinciale di Confcommercio Caserta
Lucio Sindaco, presidente provinciale di Confcommercio Caserta
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Lucio Sindaco: ‘Categoria ancora una volta penalizzata dalle scelte dell’amministrazione’. Chiesti tempi certi sulla riapertura della Pollio e l’avvio del cantiere in piazza IV Novembre

Viabilità, parcheggi chiusi e nuovo piano sosta. Restano tuttora inevase le richieste presentate all’amministrazione comunale di Caserta dai commercianti.

‘A più riprese – fa notare il presidente provinciale di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco, – abbiamo sollecitato il Comune affinché fossero adottate misure finalizzate ad agevolare gli esercenti e invece ancora una volta dobbiamo constatare che in questa città si procede attivando meccanismi che non fanno altro che penalizzare la categoria.

glp-auto-336x280
lisandro

Apprendiamo dalla stampa che il grattino sulle strisce blu è aumentato di dieci centesimi all’ora, che gli ausiliari saranno equiparati ai vigili urbani e potranno elevare verbali per divieto di sosta, che il parcheggio Pollio è ancora chiuso e che il cantiere annunciato nel parcheggio interrato del Monumento ai Caduti non è ancora partito.

A tutto ciò si aggiungono i disagi legati al traffico che paralizza il centro storico e tutte le vie di accesso alla città e l’assenza di un piano organico della sosta che possa incentivare le persone a raggiungere Caserta e a spendere nei negozi del capoluogo.

Ci viene chiesto di essere competitivi con i grandi centri commerciali ma non si fa nulla per creare le condizioni minime affinché ciò avvenga. E soprattutto si continua a snobbare la categoria, evitando ogni occasione di confronto, e rifiutandosi di condividere con gli addetti ai lavori decisioni che li riguardano direttamente e che possono decretarne la chiusura, se non adottate tenendo conto del complesso sistema che governa oggi il mercato.

Chiediamo dunque all’amministrazione di superare questa impasse comunicativa e di rendere gli esercenti, attraverso i loro rappresentanti di categoria, partecipi delle strategie e delle scelte che riguardano la vita cittadina e soprattutto esigiamo risposte chiare e tempi certi di riapertura dei parcheggi di via Vittorio Veneto e di piazza IV Novembre.

Non sarà sfuggito all’amministrazione che, in particolare nel week-end, l’assenza di posti auto contribuisce ad innescare ulteriori ingorghi e scoraggia l’ingresso in città da parte dei visitatori. Attendiamo dunque un intervento del Comune in tal senso che possa restituire fiducia alla categoria’.