Confcommercio e Confesercenti scrivono al sindaco di Caserta: Tempi certi sulla riapertura dei parcheggi Pollio e IV Novembre

HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

I presidenti provinciali di Confcommercio e Confesercenti, Salvatore Petrella e Lucio Sindaco, attraverso lettera congiunta indirizzata al sindaco di Caserta Carlo Marino, hanno chiesto tempi certi sulla riapertura del parcheggio Pollio di viale Vittorio Veneto e sull’avvio dei lavori di restyling del parking interrato di piazza IV Novembre.

I più occasioni, l’Amministrazione comunale ha annunciato la volontà di riaprire entrambi i parcheggi ma, secondo le due associazioni, “La chiusura prolungata delle infrastrutture sta danneggiando il commercio“.

glp-auto-336x280
lisandro

“Abbiamo ritenuto opportuno e doveroso scrivere al primo cittadino – spiega Lucio Sindacoalla luce degli ingenti danni economici causati alle attività commerciali del territorio a seguito della prolungata chiusura di queste due infrastrutture considerate strategiche per la città. La penuria di posti auto in centro e l’inasprimento delle multe stanno allontanando una significativa fetta di clienti dal capoluogo. Il Comune faccia chiarezza su questi temi e, in caso di nuovi ritardi, proponga una soluzione alternativa per consentire agli operatori commerciali del capoluogo di tornare ad essere competitivi”.

“Ad essere stati colpiti da questo disagio – aggiunge Salvatore Petrellanon soltanto i pubblici esercizi ma tutti i settori merceologici e anche l’ambito dei servizi. La riapertura della Pollio consentirebbe, a nostro avviso, alle attività commerciali di tornare ad essere attrattive in vista delle festività pasquali e della stagione primaverile ma fornirebbe anche un servizio fondamentale alla cittadinanza. Un discorso analogo per la riattivazione del parcheggio di piazza IV Novembre, fondamentale per snellire il traffico in via San Carlo, corso Trieste, via Roma e via Unità Italiana e soprattutto per agevolare i cittadini che sostando in questa struttura potrebbero facilmente raggiungere i negozi del centro”.

Da qui la richiesta di un intervento immediato e la convocazione di un tavolo di confronto al Comune con le associazioni di categoria.