Confesercenti Caserta: il Governo centrale non cambia direzione, misure economiche completamente assenti

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

“Nulla di nuovo, nonostante le aspettative relative alla #fase2. Riteniamo che il posticipare le aperture non sia affatto la soluzione adeguata ma sia solo un modo per prendere ulteriore tempo, giocando con la vita di molte aziende ed imprenditori.
Se si è certi dei protocolli, come dice il Governo, perché non procedere all’apertura?

È chiaro come una soluzione risolutiva rispetto al diffondersi del virus non ci sia ora, come è altrettanto chiaro che ci sarà il primo giugno.

glp-auto-336x280
lisandro

Non si possono tenere a casa per altri 30 giorni imprenditori e lavoratori con queste misure economiche, è IMPOSSIBILE!

La nostra soluzione ?

Finanziare le aziende a fondo perduto, come accaduto in quasi la totalità dei paesi in Europa, prevedendo zero burocrazia per l’accesso al credito.
Consentire alle imprese italiane di evitare un indebitamento che potrebbe essere fatale.
Riteniamo non vi siano alternative!

Solo attraverso la previsione di finanziamenti a fondo perduto possiamo ancora sperare in una ripresa.

Il tempo dei proclami è scaduto, le aziende e gli imprenditori non hanno più tempo; se si vuole evitare una catastrofe bisogna AGIRE OGGI!

ZERO BUROCRAZIA E LIQUIDITÀ IMMEDIATA.

Noi saremo sempre al fianco delle Imprese, perché senza imprese non c’è ITALIA.”

Salvatore Petrella, Presidente provinciale Confesercenti Caserta