Confesercenti Caserta, Sit In 7 aprile 2021: “Portiamo le imprese fuori dalla pandemia”

Immagine di repertorio
IL SIT IN SI SVOLGERà in piazza della Prefettura a Caserta dalle ore 10 alle ore 12 
La Confesercenti Provinciale di Caserta nell’ambito dell’evento “Portiamo le imprese fuori dalla pandemia”. Ha organizzato un sit in in piazza della Prefettura a Caserta che prenderà il via alle ore 10 del mattino e coinvolgerà tutto il mondo delle categorie adenti all’organizzazione.
Confesercenti ha dato vita ad una estesa azione di protesta e sensibilizzazione  a livello nazionale. Una protesta “a distanza” che coinvolge il maggior numero di imprenditori in quanto partecipi e parte attiva di un azione corale volta ad indurre Governo, Parlamento e Regioni a condividere le proposte della Confederazione del commercio, del turismo e dei servizi. Le ragioni della protesta e le rivendicazioni sono contenute nell’allegato saranno rese note in piazza della Prefettura proprio mercoledì 7 aprile.
Nello stesso giorno, tutti i componenti del Governo e tutti i Deputati e Senatori troveranno, al proprio indirizzo e-mail, l’invito di Confesercenti ad accogliere richieste di Confesercenti.
Contestualmente, il 7 aprile prenderà avvio la raccolta di firme per una petizione online a supporto e sostegno delle proposte di Confesercenti, per il cui successo sarà indispensabile il contributo di tutti gli imprenditori.
“L’obiettivo è la raccolta di migliaia di firme. – fa sapere il presidente provinciale Salvatore Petrella – il testo della petizione sarà disponibile sul sito www.confesercenti.it. Inoltre, – fa sapere Petrella – la nostra Presidente Nazionale invierà una lettera aperta al Presidente della Repubblica ed utilizzeremo anche i canali social per diffondere e far conoscere la nostra azione. A margine del sit-in chiederemo un incontro al Prefetto. E’ un’iniziativa particolarmente opportuna anche, ovviamente, alla luce del DPCM approvato proprio ieri. Il 7 aprile deve essere la giornata della protesta civile ma determinata delle imprese”.