Confimprese Caserta, stabilito il ponte con Bassora. Marandola: “Il know how casertano diventerà patrimonio in Iraq”

In corso ulteriori contatti con esponenti di aree industriali del Golfo Persico

L’annunciato viaggio di contatto tra Confimprese Caserta ed i rappresentanti del Protettorato di Bassora è stato un vero successo.

Come comunicato, il presidente di Confimprese Caserta Ivan Marandola si è recato in Iraq per incontrare le istituzioni di Bassora, i dirigenti del governatorato ed i vertici del Ministero dell’Energia dell Iraq.

Quatto giorni fitti di incontri finalizzati alla realizzazione e allo sviluppo dei rapporti commerciali tra le aziende associate a Confimprese Caserta e le esigenze territoriali del governo iracheno.

Sono ampiamente soddisfatto – commenta il presidente di Confimprese Caserta –  dell’ accoglienza e dell’ospitalità riservataci dagli enti pubblici e privati e dai vertici governativi di Bassora, ma sono  ancora più entusiasta per tutte le iniziative imprenditoriali che nasceranno e per il trasferimento del nostro  Know how che diventerà patrimonio sinergico del territorio. Di volta in volta poi vi comunicheremo quali saranno le iniziative messe in campo, frutto di questo meeting.

E sono in corso ulteriori contatti con esponenti di altre aree e zone industriali del Golfo Persico per esplorare condizioni di fattibilità imprenditoriale e di interesse per le imprese associate a  Confimprese.

Il nostro 2020 è iniziato con lo sguardo rivolto al futuro – precisa Piero Monaco, Segretario Generale Confimprese Caserta – infatti non è questo l’unico evento che accompagnerà il cammino progettuale della nostra associazione. Le aziende che si associano a Confimprese devono sapere che sono già inserite in un circuito di iniziative e progettualità tutte tese al miglioramento, all’empowerment del mercato e della forza lavoro.

Abbiamo già in cantiere un programma fitto di novità a partire dal mese di marzo che annunceremo a breve”.