Confindustria Campania: nominati i componenti dell’Advisory Board

Il Consiglio di Presidenza di Confindustria Campania, su proposta del Presidente
Luigi Traettino, ha nominato i componenti dell’Advisory Board, organismo che
coadiuva il Presidente nell’attività che interessa particolari settori ritenuti strategici
per la regione e contribuisce alla definizione delle politiche industriali individuate
dagli organi di Confindustria Campania.

Dieci sono i componenti dell’Advisory Board, che rappresentano in maniera
equilibrata le diverse realtà produttive del territorio regionale. Importante la
presenza imprenditoriale femminile, con quattro esponenti del mondo delle
imprese campane.

Dell’organismo fanno parte Gustavo Ascione (con delega alle
Produzioni Storiche), Paola Caramiello (Semplificazione Amministrativa), Clelia
Crisci (Industria chimica e plastica e imprenditoria femminile), Sabato D’Amico
(Industria agroalimentare), Vincenzo Giannotti (Made in Campania), Sergio
Maione (Industria del Turismo), Lina Piccolo (Sostenibilità ambientale), Nicola
Giorgio Pino (Automotive), Giovanni Severino (Sanità), Giuliana Vitale
(Capitale umano).

Infine, il Consiglio di Presidenza ha conferito a Luigi Giamundo
l’incarico di curare le attività inerenti il tema della lotta alla contraffazione e il
progetto “Export Moda” in collaborazione con ICE.

“Siamo davvero lieti – ha spiegato il Presidente di Confindustria Campania, Luigi
Traettino – di aver nominato una squadra prestigiosa, che contribuirà in maniera
puntuale e qualificata alla realizzazione del programma di Confindustria
Campania. La partecipazione di imprenditori di grande qualità risulterà preziosa
per portare a termine quei progetti di sviluppo di cui la nostra regione ha bisogno”.