Consegna del “Premio Buone Notizie”, cerimonia a Caserta in occasione di San Francesco di Sales

Sabato 25 gennaio si sono svolte le celebrazioni per il patrono dei giornalisti San Francesco di Sales contestualmente alla consegna del prestigioso “Premio Buone Notizie” giunto quest’anno alla dodicesima edizione.

La manifestazione è stata frutto della collaborazione tra l’Ordine dei Giornalisti, la Diocesi di Caserta, che ha ospitato l’evento nei propri spazi, oltre a Confidustria Caserta ed il Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, che sono andati ben oltre il ruolo di semplici sponsor.

L’obiettivo dell’iniziativa è premiare non solo la buona e corretta informazione ma chi compie quel passo in più raccontando la normale positività della società andando oltre il sensazionalismo chiassoso e mainstream delle cattive notizie se non addirittura delle fake news.



La giornata è iniziata con la Santa Messa officiata dal Vescovo di Caserta Monsignor Giovanni D’Alise a beneficio dei giornalisti nella cappella del Duomo di Caserta, la Cattedrale di San Michele Arcangelo. A seguire il pranzo, sempre con il Vescovo a fare da padrone di casa, e nel pomeriggio la consegna dei premi nella Biblioteca Diocesana.

Tantissimi e non solo casertani e campani i giornalisti presenti alla manifestazione. La premiazione era aperta al pubblico ed ha avuto la valenza di un vero e proprio convegno grazie ai contributi dei prestigiosi professionisti che si sono alternati al microfono.


Hanno ricevuto il premio Andrea Monda, nuovo direttore de “L’Osservatore Romano”; Maria Pia Ammirati, direttore delle “Teche Rai” e Gabriele Romagnoli, editorialista de “La Repubblica”, quotidiano per il quale cura anche la rubrica “La prima cosa bella”, la lo spazio dedicato alle buone notizie.

La sala gremita ed il prestigio dei personaggi premiati testimoniano lo spessore del premio, unico in Italia a premiare le buone notizie, nato a Caserta ma che vanta respiro nazionale.


Il premio è rappresentato da una scultura in bronzo realizzata dall’artista nonché sacerdote casertano Battista Marello che ha anche firmato le porte in bronzo di numerose cattedrali in Italia.

Oltre ai premiati ed al Vescovo erano presenti al tavolo l’instancabile Luigi Ferraiuolo, segretario del premio e brillante nelle vesti di conduttore, il presidente del premio Michele De Simone ed il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli.
Presenti in sala anche il Sindaco di Caserta Carlo Marino e il presidente di Confindustria Caserta Gianluigi Traettino.


Premiato per la “Buona notizia dell’annoStefano Zamagni, che è intervenuto tramite un collegamento via Skype. Insignito del “Premio Buone Notizie – Civitas Casertana” un senatore del giornalismo di Terra di Lavoro, Carlo Giannoni che vanta ben 48 anni di iscrizione all’Ordine.

La buona notizia siete voi che date le buone notizie” con queste parole semplici ma dense di significato Mons. Giovanni D’Alise ha voluto concludere la giornata e salutare i giornalisti intervenuti.

 

Loading...