Il Consiglio Comunale di Caserta approva quattro nuovi regolamenti per l’attività amministrativa

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – Il Consiglio Comunale ha approvato quattro regolamenti che riguardano settori cruciali dell’attività amministrativa.

L’Aula ha dato il via libera al Regolamento che disciplina le modalità per effettuare gli accertamenti e le ispezioni necessarie all’osservanza delle norme relative al contenimento dei consumi di energia nell’esercizio e manutenzione degli impianti di climatizzazione installati sul territorio comunale. L’obiettivo, infatti, è adempiere al piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia. Tali attività di ispezione e controllo sono in capo al Comune di Caserta, che è Comune capoluogo con una popolazione superiore ai 40mila abitanti. Per lo svolgimento di tali attività, il Regolamento prevede che il Comune possa avvalersi anche di organismi esterni qualificati e in possesso dei requisiti necessari. Tuttavia, nel testo viene specificato che saranno privilegiate forme di partenariato pubblico-pubblico, preferendo, quindi, un soggetto pubblico nella realizzazione del servizio.

glp-auto-336x280
lisandro

Durante il Consiglio, poi, c’è stato il disco verde al Regolamento di contabilità armonizzata, documento che disciplina la gestione finanziaria, economica, patrimoniale e contabile della Città ed è propedeutico all’approvazione del Bilancio di previsione, che sarà a breve in votazione in Consiglio Comunale.

L’ok è arrivato anche per il nuovo Regolamento del Gruppo Comunale di volontariato di Protezione Civile, che recepisce le nuove normative e lo “schema tipo” oggetto della Direttiva del 22 dicembre 2022 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Protezione Civile. In particolare, il Gruppo comunale verrà iscritto nel RUNTS (Registro unico nazionale del Terzo Settore) e potranno iscriversi tutti i cittadini, non solo quelli residenti a Caserta. Il coordinatore resterà in carica per 5 anni e il Gruppo comunale di volontariato sarà di supporto alla Polizia Municipale in occasione di manifestazioni civili o religiose. Si occuperà, inoltre, di soccorso per emergenze di soggetti fragili.

Approvato all’unanimità, poi, il Regolamento “Nonni civici”, che prevede il conferimento di un incarico di natura volontaria ai cittadini pensionati o liberi da impegni di lavoro, residenti nel Comune di Caserta, che vogliano prestare servizi di utilità sociale destinati soprattutto agli alunni delle scuole, garantendo maggiore sicurezza e sorveglianza nei pressi dei plessi scolastici. Il Regolamento approvato dal Consiglio è frutto di un approfondito lavoro svolto dalla Prima Commissione consiliare, che ha recepito le istanze sia di consiglieri di maggioranza che di opposizione. L’emanazione del bando, la selezione e la formazione degli aspiranti volontari è demandata alla Polizia Locale, che avrà il compito di identificare l’elenco dei plessi scolastici presso i quali prevedere la sorveglianza.

Infine, il Consiglio Comunale ha approvato due modifiche allo Statuto della Fondazione “Real Sito del Belvedere di San Leucio”. In particolare, sono stati modificati l’articolo 15 comma 1, che ora prevede che a presiedere il Consiglio di Amministrazione della Fondazione sarà il Sindaco di Caserta, e l’articolo 23 comma 1, in base al quale si stabilisce che al vertice del Comitato Scientifico verrà nominato il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento. L’obiettivo è quello di affidare alla massima autorità istituzionale della città la guida e il coordinamento della Fondazione e l’attività di valorizzazione del sito Unesco al rappresentante del Ministero della Cultura sul territorio.