Contagi da Omicron, De Luca: “Ormai ci siamo, la variante è diffusa. Prudenza innanzitutto”

Contagi da Omicron in Campania

Il rischio maggiore dopo la salute è quello di chiudere tutto

Dopo la notizia della diffusione del contagio da variante Omicron a Caserta, dal paziente zero ai suoi familiari e contatti stretti, la Regione Campania e nella fattispecie, il presidente Vincenzo De Luca, fa il punto della situazione anche per rassicurare la popolazione.

Ci sono altri cinque contagiati dalla variante Omicron del Covid-19 in Campania – ribadisce il governatore -. Tramite il tracciamento, infatti, abbiamo riscontrato la positività di tre alunni della scuola frequentata dai figli del paziente zero, la badante e un componente del personale scolastico.

Dunque, oramai ci siamo, la variante è pienamente diffusa. Sto rivedendo il film di due anni fa quando trovammo il primo paziente positivo in un comune del Cilento. Anche quello sembrava un caso isolato”. 

L’incoraggiamento
Nessuna angoscia, comunque, ma grandissima prudenza, altrimenti si rischia di dover chiudere tutto. Ricordo che in Campania l’obbligo di mascherina esiste da sempre. Non aspettavamo il governo per tenerlo in vigore. 

Vorrei allora fare un appello ai sindaci e alle forze dell’ordine perché da subito vadano le pattuglie in strada a fare, intanto, un’azione dissuasiva, per richiamare i giovani che non indossano la mascherina, poi nel fine settimana a fare le multe”. 

L’appello alle Forze dell’Ordine
Lo ripeto: in Campania è obbligatorio l’uso della mascherina, dobbiamo solo muoverci a fare i controlli. E poi dobbiamo completare la campagna di vaccinazione senza perdere un minuto di tempo”.