Continua la mobilitazione contro la guerra, la “Fiaccola della Pace” accende i plessi dell’IC di Portico e Musicile

termotecnica-2023
termotecnica-2023
previous arrow
next arrow

La Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “S. Giovanni Bosco” di Portico di Caserta, Giuseppina Presutto, in risposta all’invito del Movimento per la Pace, ha organizzato la terza delle quattro tappe della Fiaccola della Pace.

Si sarebbe dovuta tenere la Marcia per la Pace così come prevede la mobilitazione, ma a causa delle condizioni meteo sfavorevoli, la Dirigente scolastica bene ha pensato di raggiungere gli alunni di tutti i plessi dislocati della scuola sparsi tra Portico, Santa Maria Capua Vetere e Macerata Campania, portando la Fiaccola sul posto e organizzare la Giornata della Pace, dove ancora una volta si è riflettuto attraverso canti, coreografie, disegni e riflessioni realizzate dagli alunni, guidati dalle docenti, sul tema della Pace.

lapagliara
GPL-AUTO
previous arrow
next arrow

“Mai come in questo momento”, ha ricordato la Preside Presutto nel saluto iniziale, “abbiamo bisogno di Pace e siccome voi siete il nostro futuro, Noi Dirigenti e Maestri abbiamo il dovere di indicarvi la strada, perché abbiamo a cuore il vostro futuro, che dovrà essere un futuro senza guerre, per questo lanciamo oggi il nostro messaggio di Pace, per esprimere fortemente il nostro “NO” alla guerra e a tutte le guerre e per ricordare infine tutti quei bambini vittime delle guerre”.

Come si diceva, la Fiaccola della Pace, portata dalla Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio e consegnata alla Dirigente scolastica, ha fatto tappa mercoledi 15 Marzo presso il plesso della sede centrale della Scuola primaria e secondaria in Via Trento e a seguire al plesso della primaria “Musicile” , dove sono stati coinvolti gli alunni dei plessi scolastici. La Fiaccola della Pace è stata accesa presso “l’Albero della Pace” che fu messo a dimora lo scorso anno durante la Giornata della Pace dedicata alla Pace in Ucraina, quindi si è formato un mini corteo che ha attraversato il cortile della scuola di entrambi i plessi.

Alla Giornata della Pace hanno partecipato anche i delegati del Sindaco Giuseppe Oliviero: l’assessore alla Pubblica Istruzione Stefania Ienco, il Presidente del consiglio comunale Luigi Piccirillo e l’ assessore Stefano Stellato, ed inoltre il Presidente della Pro loco Giuseppe Cicala con il Segretario Piccirillo Pasquale.

Di seguito si riportano i nomi dei docenti che hanno lavorato con gli alunni delle
Classi VB e VC Scuola primaria (Plesso Portico Centro) IC “S.G. Bosco” Via Trento: Cesare Marra, Maddalena Tamburo, Caterina Ianniello, Angela Di Sivo. Gli alunni hanno declamato delle poesie di Pace tra cui “la guerra vista dal punto di vista dei bambini”( di (Federica Martinola) ed eseguito i canti “Supereroi ” e “Blowin in the wind”.

Del Plesso della Primaria Primaria-Musicile invece:
Referente di plesso Giovanna Gabriele. Funzione strumentale Palma Piccerillo; Docenti: Stefano Di Foggia, Rosalia Agrippa, Rosamaria Carusone, Concetta Cecere, Matrona Di Matteo, Rita Liliana Gravina, Maria Iadicicco, Rosa Ianniello, M.Gaetana Iuluano, Assunta Maccariello, Caterina Martone, Rosa Martone, M.Michela Merola, Annamaria Pacifico, Anna Piccirillo, Michela Raucci, Cristina Russo, Siciliano Pasqualina, Luigina Stabile, Carmela Tufaro, Anna Cuomo, Nunzia Falanga.

Un’esplosione di gioia e di colori si leggeva sui volti raggianti dei bambini che hanno espresso i loro pensieri di Pace attraverso canti, coreografie, danze, disegni e poesie.
La dirigente scolastica Giuseppina Presutto che ha voluto fortemente la presenza della Fiaccola della Pace nella sua scuola, è impegnata da anni nel percorso di Pace promuovendo diverse iniziative in collaborazione con il Movimento per la Pace, proprio a motivo di ciò è stata insignita di diversi riconoscimenti ed encomi di Pace.

Un grido di Pace ad un anno dallo scoppio della guerra in Ucraina, ma non solo, contro tutte le guerre in corso, una dedica per tutte le vittime delle guerre, delle stragi, alle donne vittime di violenza, ai migranti caduti nel naufragio di Cutro nel mare di Crotone e a tutte le vittime innocenti delle mafie. Accanto allo striscione della mobilitazione “Accendiamo la Pace” quello in cui si leggeva in chiaro l’articolo 11 della Costituzione.

L’ultima tappa siglerà il “Patto di Pace” tra Preside e Movimento per la Pace attraverso il quale la Scuola riceverà la nomina di “Scuola di Pace del III Millennio”, riconoscimento (con rinnovo annuale), altamente meritato per l’impegno della D. Scolastica, ma quest’anno con un’aggiunta in più, ricorrono i 100 anni dalla nascita di don Lorenzo Milani educatore e ideatore della Scuola di Pace di Barbiana, Scuola aperta al mondo, Scuola attiva, inclusiva e solidale che si forma alla coscienza di Pace.

I Dirigenti scolastici delle scuole che hanno aderito al percorso della Fiaccola della Pace nel corso degli anni, saranno insigniti dal movimento per la Pace del Premio speciale “Don Lorenzo Milani educatore di Pace” e nella rosa dei nomi meritevoli spicca anche Giuseppina Presutto.