Contraffazione di testi universitari, dalle indagini della Guardia di Finanza un arresto a Caianello

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Caianello – Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta hanno condotto un’operazione volta a prevenire e reprimere la contraffazione, in particolare la riproduzione illecita di testi universitari, in formato digitale e cartaceo, che venivano vendute su piattaforme online. L’operazione è stata avviata in seguito a una segnalazione operativa qualificata generata dal Nucleo Speciale Beni e Servizi del Corpo.

Le attività investigative si sono svolte attraverso servizi di osservazione e controllo, nonché l’acquisizione di elementi informativi presso i siti di vendita online e presso Poste Italiane S.p.a. e hanno portato all’identificazione di un soggetto ritenuto responsabile della riproduzione illecita di numerosi testi universitari e scientifici.

glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Come risultato dell’operazione, i Finanzieri della Tenenza di Sessa Aurunca, su delega della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione del soggetto indagato, situata a Caianello (CE). Durante la perquisizione, è stato sequestrato un personal computer utilizzato per l’attività illecita, contenente le scansioni integrali di 89 testi universitari pronti per la stampa e la rivendita illegale, oltre a un libro interamente fotocopiato a colori e rilegato, intitolato “Microbiologia Farmaceutica”, e una stampante a colori.

Si precisa che il soggetto coinvolto, del quale comunque non si menzionano le generalità, è da ritenersi innocente fino a sentenza definitiva e, in ogni caso, i provvedimenti sono stati adottati senza il contraddittorio con la parte e con la difesa e che il contraddittorio avverrà innanzi al Giudice terzo, che potrà valutare anche l’assenza di ogni forma di responsabilità in capo all’indagato.

Il fenomeno della reprografia illecita genera ogni anno un imponente giro d’affari che danneggia gravemente i diritti degli autori, delle case editrici e delle librerie che operano nel pieno rispetto delle regole e delle norme che disciplinano la materia.
L’attività di servizio, quindi, conferma ancora una volta il costante impegno delle Fiamme Gialle nella salvaguardia dell’economia legale e dei soggetti che operano in tale settore.