Convegno Internazionale sulla violenza sulle donne a cura del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università Vanvitelli

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania ‘Luigi Vanvitelli’ (DiLBeC) rinnova, all’interno del suo Progetto di Eccellenza, l’impegno nella promozione delle pari opportunità e del dibattito sulle questioni di genere attraverso il Convegno Internazionale Sconfinamenti di genere.

Donne coraggiose che vivono nei testi e nelle immagini (Crossing Gender Boundaries. Brave Women Living In Texts And Images), che avrà luogo presso l’Aulario di via Raffaele Perla, 21, S. Maria Capua Vetere (CE), dal 26 al 28 novembre prossimi. Il convegno, organizzato dalle docenti Cristina Pepe e Elena Porciani del Gruppo di ricerca ‘BEYOND.

Prospettive su ruoli e rappresentazioni di genere’ del DiLBeC, intende porre l’attenzione su alcuni percorsi testuali e visuali che consentano di costruire una prima tipologia di immagini, situazioni, motivi legati a personaggi femminili che non solo sovvertono il sistema della ripartizione degli attributi di genere, ma mettono anche in discussione il senso di un simile binarismo. Oggetto di discussione degli interventi sarà infatti la rappresentazione letteraria e artistica di donne alla ricerca di una nuova identità e di un nuovo destino al di là dei confini ad esse imposti, in vista di una diversa definizione del coraggio e della forza al di là del pregiudizio del ‘gentil sesso’ o, viceversa, dell’ambigua etichetta della ‘donna virile’.

Il convegno si articolerà in tre giornate, in un orizzonte cronologico che muove dall’Antichità classica ai nostri giorni e con un approccio interdisciplinare e intersezionale che vede la partecipazione di tre keynote speaker europee – le professoresse Jacqueline Fabre-Serris (Université de Lille), Ita MacCarthy (University of Durham), Gloria Camarero Gomez (Universidad Carlos III de Madrid) –, oltre che di più di trenta relatrici e relatori da tutto il mondo.

A conferma, inoltre, del legame del DiLBeC con il territorio e con la scuola, la partecipazione al convegno è valida anche come Corso di aggiornamento per docenti della Scuola Secondaria di Secondo Grado.

Loading...