“Io Corro in Casa”, corsa podistica svolta fra le mura domestiche per una raccolta fondi a favore del Cotugno

Il retrorunner Alberto Venturelli corre la mezza maratona sul balcone di casa
Il retrorunner Alberto Venturelli corre la mezza maratona sul balcone di casa

Prende consistenza e  adesioni l’appuntamento organizzato dalla società sportiva “New Atletica Afragola” in collaborazione dell’ ASPAL (Associazione Sportiva Presidenti Atletica Leggera) fissato per domenica 26 Aprile.

Io Corro in Casa” per la mia Vita e per la Vostra un evento virtuale aperto a tutti, si correrà tra le mura domestiche, (salone, corridoio, terrazza o giardino) orario di partenza, chilometri o metri poca importa fondamentale è la partecipazione solidale che convaliderà la concreta testimonianza di aiuto.

L’iniziativa, sarà  anche oggetto per stabilire e fare chiarezza sul tanto clamore fatto in chiacchiere apparse e ascoltate all’indirizzo del movimento podistico campano e quello nazionale indicato come il demone che voleva infrangere le regole dettate per l’emergenza per combattere’ il Covid19.

“Io Corro in Casa” ha una sola voce fatta da un unico coro, l’acquisto del pettorale è possibile con un minimo contributo di 5,00 euro già si può notare dal contatore che si aggiorna di volta in volta la cospicua somma che si sta realizzando.

I presidenti Domenico Errichiello e Luigi D’aniello fanno sapere che le somma raccolta va direttamente per intero all’Ospedale Cotugno di Napoli. Per accedere al programma dettagliato è alle iscrizioni collegarsi alla seguente pagina web: newatleticaafragola.it/iocorroincasa