Corso Trieste, gli alberi le danneggiano la casa, chiede risarcimento al Comune di Caserta

Caserta – La professoressa L.M., proprietaria di un immobile a Corso Trieste sostiene che i rami degli alberi, causa la mancata manutenzione del verde pubblico, abbiano danneggiato la sua casa per un ammontare di 20mila euro, così ha fatto causa al Comune di Caserta chiedendo il risarcimento.

Nell’agosto del 2018 la Quarta Sezione del Tribunale Civile di Santa Maria Capua Vetere si è già espressa in merito alla vicenda, accogliendo parzialmente la richiesta della donna, condannando l’Ente a recidere i rami ma rigettando la richiesta di risarcimento.

La professoressa L.M. tuttavia ha deciso di ricorrere alla Corte di Appello di Napoli per l’accoglimento integrale della richiesta di primo grado, ovvero la completa estirpazione degli alberi e la condanna al risarcimento dei danni, oltre al rimborso di tutte le spese legali.
Il Comune di Caserta è difeso dall’avvocato Michela Sacco.

Nel frattempo l’ente di palazzo Castropignano prosegue l’opera di abbattimento degli alberi in tutta la città, scelta molto discussa e dettata proprio dall’incuria degli ultimi anni.

Ancora, sullo stesso corso Trieste, il noto bar Tropicana è costretto a rimanere desolatamente chiuso per una bega condominiale irrisolta: a causa della mancata manutenzione dei piani alti del palazzo in cui si trova il bar ed al conseguente pericolo di caduta di calcinacci, i Vigili del Fuoco hanno transennato la zona, transenne che spesso vengono spostate dai passanti nel totale disprezzo della legalità e della sicurezza.

Il salotto buono della città di Caserta ha visto giorni migliori.