Costituzionalismo ambientale, presentazione del libro di Amirante a Caserta

Domenico Amirante
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Con l’autore dell’Atlante giuridico per l’Antropocene, dialogheranno il direttore d’Ippolito, il procuratore della Repubblica Fucci, l’assessora comunale alla Transizione Ecologica Mucherino, il giornalista e inviato Rai Nocchetti ed il docente di diritto costituzionale comparato Petteruti.

Presentazione del libro “Costituzionalismo ambientale. Atlante giuridico per l’antropocene” di Domenico Amirante oggi pomeriggio, venerdì 24, a Caserta.

glp-auto-336x280
lisandro

Su iniziativa dell’associazione ASFor-Eurolearning, e con il patrocinio della Città di Caserta e del dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, con inizio alle ore 17 presso l’Hotel Europa, nel capoluogo di Terra di Lavoro, sarà illustrato l’atlante costituzionale realizzato dall’ordinario di Diritto Pubblico Italiano e Comparato nonché coordinatore del Dottorato di ricerca in Diritto Comparato e Processi di Integrazione dell’UniCampania.

Coordinata dal vice presidente di ASFor-Eurolearning, Franco Capobianco, ed introdotta dai saluti istituzionali del direttore del dipartimento di Scienze Politiche della Vanvitelli, Francesco Eriberto d’Ippolito, l’iniziativa vedrà diversi esperti ed attori istituzionali dialogare con Amirante sul tema del costituzionalismo ambientale che è al centro del libro, pubblicato dalla casa editrice Il Mulino nella collana Le Vie della Civiltà.

Tra i relatori, il Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Isernia, Carlo Fucci; l’assessora alla Transizione Ecologica, Ambiente ed Ecologia del Comune di Caserta, Carmela Mucherino; il giornalista ed inviato speciale Rai, Geo Nocchetti e, infine, il docente di Diritto Costituzionale Comparato presso il dipartimento di Scienze Politiche della Vanvitelli, Carmine Petteruti.

“La crisi ambientale chiama in causa tutte le dimensioni della persona umana (individuale, sociale e biologico-naturale), di conseguenza il costituzionalismo è uno degli strumenti con il quale possiamo cercare di risolverla. Più vicine ai cittadini rispetto alle dichiarazioni internazionali, le Costituzioni posseggono una forza normativa superiore a quella delle leggi e una valenza morale che sola può radicare i cambiamenti epocali che ci troviamo a dover affrontare nelle culture politiche e giuridiche delle società complesse.

Analizzando la diffusione del costituzionalismo ambientale nel mondo e comparando le diverse Carte (156 Costituzioni su 193 paesi ONU oggi tutelano l’ambiente, al riguardo la Costituzione italiana è appena stata riformata) il volume disegna un «atlante costituzionale» che ci aiuta a cogliere le più importanti tendenze in atto a livello globale”, spiega Amirante, autore del libro.