CPIA di Caserta, un altro anno scolastico pieno di successi

Molto positivo e foriero di lusinghieri risultati formativi è stato l’anno scolastico 2018-2019 per il Centro Provinciale per l’ Istruzione degli Adulti di Caserta (CPIA). I numeri parlano chiaro  e giustificano  la grande soddisfazione espressa dal Dirigente Scolastico del CPIA Raffaele Cavaliere; ben 453 studenti in età adulta  hanno, infatti, conseguito il diploma conclusivo del primo ciclo d’ istruzione (l’ex diploma di licenza media) al termine degli esami di stato appena conclusisi presso le venti sedi didattiche del CPIA attive in Provincia, mentre altri 470 allievi stanieri hanno ottenuto il certificato di alfabetizzazione della lingua italiana di livello A1 ed A2. Un risultato straordinario, che testimonia la crescita esponenziale del CPIA di Caserta e la sua presenza  significativa nel panorama scolastico.

Il CPIA di Caserta, diretto dal dirigente scolastico Dott.Raffaele Cavaliere, costituisce, infatti, il punto di riferimento istituzionale per il coordinamento, la gestione e la realizzazione delle azioni formative destinate alla popolazione adulta per favorire l’innalzamento dei livelli di istruzione e/o il consolidamento delle competenze chiave per l’apprendimento permanente.

Con l’anno scolastico 2015/2016 hanno preso avvio i nuovi Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA). I nuovi Centri, che giova ricordare sono istituzioni scolastiche statali autonome al pari di tutte le altre scuole italiane, svolgono le funzioni precedentemente realizzate dai Centri Territoriali Permanenti (CTP) e dalle Istituzioni scolastiche sede di Corsi serali.

Possono iscriversi al CPIA:
Gli Adulti, anche stranieri, che non hanno assolto l’obbligo di istruzione e che intendono conseguire il titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione;
Gli Adulti, anche stranieri, che sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione e che intendono conseguire titolo di studio conclusivo del secondo ciclo di istruzione;
Gli Adulti stranieri che intendono iscriversi ai Percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana;
I giovani che hanno compiuto i 16 anni di età e che, in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, dimostrano di non poter frequentare i corsi diurni. Senza dimenticare i numerosi seminari formativi organizzati per il personale docente (sulla Flipped Classroom e sull’ Educazione Finanziaria fra tutti) ed i progetti di ampliamento dell’offerta formativa realizzati, nonché i progetti ministeriali “Paideia”, “La Scuola in Carcere” ed “Edufin” tutti brillantemente portati a termine.

 

Loading...