Cruciani mangia uno spezzatino di nutria in diretta a La Zanzara: “Questa carne è favolosa”

Giuseppe Cruciani, conduttore del celebre programma di Radio 24 “La Zanzara”, durante la puntata di ieri ne ha combinata un’altra delle sue. La trasmissione, come sa bene chi la ascolta, non si pone alcun limite sugli argomenti da trattare e sulla terminologia da usare e così ieri Cruciani ha voluto sdoganare un altro tabù con un gesto che farà rabbrividire i più.

Coerentemente con il suo carattere  irriverente, il giornalista in diretta radio e video ha mangiato negli studi di Radio 24 uno spezzatino di nutria, preparato da un ascoltatore del cremonese e poi riscaldato con un fornetto nel corso della trasmissione.

Già nelle scorse settimane l’argomento era diventato d’attualità dopo le parole del sindaco Michel Marchi del comune cremonese di Gerre de’ Caprioli: il primo cittadino aveva suggerito di mangiare questi roditori (molto simili esteticamente ai topi ma completamente erbivori) piuttosto che ucciderli e buttarli via. Le nutrie infatti sono in sovrannumero nelle zone del nord Italia prossime ai fiumi e creano grossi problemi devastando argini e dighe: per questo in alcune regioni come la Lombardia viene consentito ai cacciatori di ucciderne alcune per tentare di ridurne il numero. Spesso le nutrie finiscono in apposite “fosse comuni” ma c’è qualcuno che le porta in tavola (pur non essendoci alcuna norma sul trattamento di queste carni) già da anni, seguendo il consiglio del sindaco.

Cruciani si è subito schierato dalla parte del primo cittadino e a distanza di qualche settimana ha dato seguito alle parole con i fatti, mangiando con gusto la nutria mentre interloquiva con gli ascoltatori: nel frattempo l’altro conduttore David Parenzo manifestava tutto il suo ribrezzo per la scena a cui stava assistendo. Dopo aver affermato “questa carne è favolosa”, Cruciani ha parlato anche con “lo chef” che gli ha preparato il piatto, il quale gli ha spiegato che quella che aveva appena mangiato era una parte della pancia del roditore e che per questo al palato risultava leggermente più callosa. L’ascoltatore ha poi raccontato nel dettaglio la ricetta della “nutria alla sanbassanese”.

Forse tra qualche anno mangiare la nutria potrà essere considerato “normale” anche grazie a questo gesto provocatorio, ma per ora le reazioni non sono state molto positive, come hanno dimostrato le telefonate degli ascoltatori indignati.