Cyberbullismo, Falco (Corecom): uno studente su cinque ha “saltato” la scuola

Cyberbullismo

Il fenomeno è in grave ascesa, occorre aumentare il lavoro sulla prevenzione. Ad Aversa si svolgerà un incontro sul tema

A causa del cyberbullismo, uno studente su cinque ha saltato la scuola. Sono i quindicenni ad essere maggiormente esposti al fenomeno rispetto a quelli di 11 anni. Le ragazze hanno maggiori probabilità di essere vittime di cyberbullismo”. Lo ha detto Domenico Falco, presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania (Corecom), commentando il sondaggio condotto dall’Unicef e presentando la quarta tappa di @scuolasenzabulli, la campagna promossa dal Corecom Campania che si terrà domani, lunedì 17 febbraio 2020 alle ore 11.00, presso  l’Istituto Comprensivo Statale “Domenico Cimarosa” di Aversa (Via Paolo Riverso, 27).

Le famiglie spesso sottovalutano il problema – ha aggiunto Falco – perché non hanno più la  consapevolezza della frenetica attività svolta dai figli su internet e sui social network. Purtroppo il fenomeno del bullismo è in preoccupante ascesa”.

Domenico Falco
Domenico Falco, Presidente Corecom

Interverranno all’incontro Alfonso Golia (sindaco di Aversa), Mario Autore (dirigente scolastico I.C.S. «D. Cimarosa»), Donato D’Amato (tenente colonnello comandante carabinieri di Aversa); Marco Iannelli, capo segreteria direttore servizio Ispettivo dell’Agcom); Walter Grassi (vice ispettore della Polizia Postale); Gian Luca D’Onofrio (assistente capo della Polizia delle Comunicazioni), Gemma Ciardulli (docente e referente per il bullismo dell’Istituto).

Le conclusioni saranno affidate a Stefano Graziano, presidente della Commissione Sanità e Sicurezza Sociale del Consiglio Regionale della Campania.