“Dance Well, movement research for Parkinson” alla Reggia di Caserta con il Liceo Giannone

Si è tenuto stamani presso l’atrio della Reggia di Caserta l’evento ARTS AND HEALTHS NEUROMED – NOTTE DEI RICERCATORI, a cui hanno partecipato gli alunni del Liceo Classico Pietro Giannone insieme ai pazienti dell’associazione Parkinson sotto la guida dell’associazione “Dance Well – movement research for Parkinson”. Il suo scopo è quello di divulgare una pratica artistica rivolta a persone affette da morbo di Parkinson, attivata, ideata e promossa dal CSC Casa della Danza di Bassano del Grappa.

Il motivo per cui organizzare un evento artistico in un contesto in cui si pratica la ricerca, è spiegato da una positiva novità a livello clinico: infatti alcuni dei maggiori sintomi del morbo di Parkinson come apatia e depressione, piuttosto che essere curati con farmaci che spesso non recano alcun effetto, vengono sanati tramite un lavoro di natura artistica e teatrale che apporta dei visibili benefici migliorando gli effetti della fisioterapia.

Accanto alla danza e al teatro c’è la musica, quell’armonia di note così profondamente toccante da generare emozioni e ricordi, oltre che fungere, in campo clinico, da amplificatrice ed ordinatrice dell’attività celebrale, che altrimenti verrebbe intaccata.

Alcuni scatti dell’evento a cura di Alessandra Schettini

Oggi è stata data la dimostrazione di come l’arte possa gestire queste malattie neurologiche, tramite un percorso corporeo che mira al contatto e alla trasmissione diretta di sensazioni anche solo tramite un semplice sguardo, un sorriso o un tocco.

E’stato impagabile per gli alunni avere un confronto tra generazioni, corpi, pensieri diversi, sfruttando il dono più grande che la danza può regalarci: esprimere con tutto il nostro essere chi siamo senza bisogno di parlare, semplicemente “dire tante cose, ma senza dire una parola”.

Loading...