De Luca: “In Campania immunità di gregge entro ottobre” e programma vaccinale tra luglio e settembre per i giovanissimi

“Entro la prima decade di ottobre arriviamo a 4,6 milioni di doppie dosi. È l’obiettivo che ci siamo dati per raggiungere l’immunità di gregge”.

Sono Le parole del Presidente Vincenzo De Luca, come ogni venerdì il Governatore della Regione Campania fa il punto della situazione sui contagi, sulla campagna vaccinale, sul Green Pass e sulle altre misure per il contenimento dell’epidemia.

“Entro il 20 luglio arriviamo a 6 milioni di vaccinazioni e a 2 milioni 600mila seconde dosi nell’ambito dei 6 milioni. Entro il 31 luglio arriveremo a somministrare 3 milioni di doppie dosi“, ha spiegato.

“L’obiettivo che abbiamo fra agosto e fine settembre è avere 4 milioni di cittadini immunizzati con doppia dose, entro la prima decade di ottobre arriviamo a 4 milioni e 600mila per arrivare all’immunità di gregge”.

“L’obiettivo è la riapertura delle scuole in presenza, ma in condizioni di sicurezza – ha specificato De Luca –  Per farlo dobbiamo completare la vaccinazione rivolta alla popolazione studentesca. Faremo un programma per 16enni, 17enni e 18enni da vaccinare tra luglio, agosto e inizio settembre.

La Campania ha ricevuto meno vaccini di tutti. Se dovessero immaginare zone gialle, la metà della responsabilità sarebbe di questi signori che se ne sono infischiati della Campania”.

“Mi auguro che non ci siano nuove zone gialle, che si ragioni sulla quantità di ricoveri e non sui numeri del contagio. Qualunque ministero della Salute o commissario al Covid responsabile avrebbe provveduto a fare un lavoro di prevenzione, non lo hanno fatto”.

Ci auguriamo che il Governo chiarisca le vicende relative al greenpass – ha infine aggiunto Noi in Campania abbiamo realizzato la tessera di vaccinazione che diamo a chi ha fatto la seconda dose. Quando si parla di green pass a livello nazionale, le notizie che vengono dall’app del Governo sono le notizie che danno le Regioni al Governo, mica ce le ha il Ministero della Salute. Quindi sarebbe bene chiarire anche il valore delle app e delle carte di vaccinazione e quant’altro”.