Debutto amaro in casa per il Rugby Clan, il sindaco Mirra batte il calcio d’inizio

Non è iniziata bene purtroppo, è stato un debutto in casa amaro per il Rugby Clan  che nella partita contro il Napoli Afragola è costretto a cedere il passo per una punizione di troppo.
La squadra cadetta del Napoli Afragola  l’ha avuta vinta sui tiri piazzati,  per una punizione e una trasformazione.

Il calcio d’inizio,  fissato alle 15,30, è stato battuto dal sindaco neoeletto Antonio Mirra. A lui, il patron del Clan Giuseppe Casino ha provveduto a regalare la nuova maglia della società, prontamente indossata dal primo cittadino che è sceso in campo con la squadra di casa per il calcio d’invio.  Nella partita  del girone 1 del campionato regionale di serie C, il Napoli Afragola vince sul Rugby Clan per 10 a 5.

Entrambi le squadre hanno schiacciato una sola meta, ma l’arbitro, Carlo Esposito, al 35esimo fischia una punizione a favore della squadra ospite che con un drop segns i primi tre punti, poi arriva la meta nel secondo tempo con trasformazione.

La squadra sammaritana, fuoriuscendo dagli schemi in cui inizialmente era stata imbrigliata, va oltre la linea con Alfonso Piccirillo, che riesce a recuperare l’ovale dopo un passaggio sporco,  volando verso meta e lasciando a terra gli avversari che invano hanno tentato di placcarlo, mandando in delirio la tifoseria.
Un risultato dunque che sta stretto al Clan e al suo allenatore Gino Licciardi che già accarezzava la vittoria contro una squadra forte, fidando sul carattere dei suoi atleti.

Un match che sicuramente il Clan avrebbe potuto vincere se i giocatori uscendo dalle numerosissime mischie che sono state chiamate, non avessero scelto di scontrarsi  con l’avversario ogni volta frontalmente. Proprio nelle mischie si è fatto sentire il peso dell’Afragola che ha reagito con una certa caparbietà causando anche diversi infortuni. Insomma 80 minuti di fuoco.

Per domenica non ci sono gare, ma in settimana riprenderanno gli allenamenti con attività di scarico per quelli che hanno giocato e di preparazione per gli altri.