Decine di minorenni vittime del maniaco arrestato al Campania, i carabinieri cercano di capire sin dove si sia spinto l’uomo

Marcianise (Caserta) – Una notizia davvero difficile da digerire quella della ragazzina di soli 12 anni che ieri, mentre passeggiava nei negozi esterni del centro commerciale Campania di Marcianise, è stata vittima di “attenzioni” decisamente non richieste da parte di un uomo (sarebbe meglio dire un maniaco), talmente attratto dalle minorenni da essere pronto a fare qualsiasi cosa pur di avvicinarle. Il soggetto in questione prima ha palpato il sedere dell’adolescente e poi, prima di essere raggiunto dalle forze dell’ordine, ha ripreso la ragazzina con una microcamera nascosta mentre questa, seminuda, provava dei vestiti nei camerini di un negozio.

Dopo l’arresto dei carabinieri di Marcianise e le successive perquisizioni a casa dell’uomo il rischio è che il caso possa allargarsi facendo venire a galla verità molto scomode. La dodicenne infatti è stata solo una delle decine di minorenni che hanno attratto l’invadente sguardo del 44enne di Calvi Risorta. Proprio nella sua abitazione nel comune del casertano gli inquirenti hanno rinvenuto e sequestrato un ampio archivio contenente immagini e video di diverse ragazzine spiate e filmate a loro insaputa mentre si spogliavano per provare gli indumenti venduti nei centri commerciali delle province di Napoli e Caserta.

I carabinieri sono al lavoro in queste ore per capire se il materiale sia stato già diffuso online (e in questo caso il pericolo per le vittime sarebbe ancora più grande) o se il 44enne abbia custodito gelosamente per se stesso i filmati frutto della sua assurda perversione. Bisognerà inoltre capire se agli atteggiamenti malati dell’uomo, ora detenuto in carcere a Santa Maria Capua Vetere, abbiano fatto seguito anche condotte sessuali violente ai danni di alcune delle vittime o meno.