“Despacito” scompare da Youtube per qualche ora: colpa degli hacker

La canzone più ascoltata della storia su Youtube, “Despacito”, è stata rimossa per alcune ore dal celeberrimo sito: a compiere la bravata due hacker che probabilmente non amano molto la musica di Luis Fonsi e Daddy Yankee, o quanto meno la canzone che ha conquistato il mondo intero durante l’estate 2017. Il video Youtube della canzone, postato su Vevo e che da poco ha sfondato il muro dei 5 miliardi di visualizzazioni, è stato rimosso nella giornata di ieri dai pirati informatici per alcune ore, ma è già tornato disponibile.

I due hacker, nomi in codice Prosox e Kuroi’sh, hanno “rivendicato l’azione” confessando di aver manipolato la piattaforma tramite uno script (sui social hanno affermato anche di essersi divertiti): al posto del video tormentone per un breve lasso di tempo è comparsa una scena della serie spagnola “La casa di carta” e la firma dei due hacker con la scritta “Hacked – Free Palestine”.

La stessa operazione è stata fatta anche con altri video presenti su Vevo (canale gestito dalle major discografiche Sony e Universal): tra questi “Chantaje” di Shakira, “Wolves” di Selena Gomez, “Hotline Bling” di Drake e alcune canzoni dei Maroon 5. L’ipotesi più probabile è che i pirati informatici abbiano portato a termine l’operazione non solo per lanciare un messaggio “anticapitalista” ma anche per raggiungere una certa popolarità in rete.