Diagnosi e cura dei traumi vertebrali dorso-lombari, l’Ospedale di Caserta organizza un simposio

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

L’Unità operativa di Neurochirurgia dell’AORN “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta chiama a raccolta i principali esperti della Campania e del Sud Italia

Venerdì 24 novembre, ore 14:00, Villa Paolina – Pontelatone

Su iniziativa dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, venerdì 24 novembre, a Villa Paolina a Pontelatone, si svolgerà il Convegno sul tema “I traumi vertebrali dorso-lombari”.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

L’evento è organizzato dall’Unità operativa complessa di Neurochirurgia, diretta dal dott. Pasqualino De Marinis, presidente del meeting, con la direzione scientifica della dott.ssa Alessandra Alfieri.

Il simposio, a carattere formativo, sarà contraddistinto da un fitto programma articolato in tre sessioni: 1) La prima sessione verterà sulla classificazione delle fratture dorso-lombari, la diagnostica neuroradiologica, il sagittal balance; 2) La seconda sessione illustrerà le tecniche chirurgiche di ultima generazione nel trattamento dei traumi vertebrali dorso-lombari, le vertebro e cifoplastiche, le tecniche percutanee, le complicanze, la stimolazione biofisica; 3) La terza sessione sarà dedicata alla disamina dei casi complessi.

“Per l’assise scientifica -evidenzia il dott. De Marinis- abbiamo puntato su relatori e moderatori ospedalieri e universitari, tra i principali esperti in Campania e nel Sud Italia in materia.

L’obiettivo è di favorire un ampio confronto sulle migliori pratiche diagnostiche e chirurgiche nella cura e nell’assistenza dei pazienti con traumi vertebrali dorso-lombari, sottolineando che si tratta di patologie fortemente invalidanti con ricaduta negativa sulla qualità della vita quotidiana”.

I lavori inizieranno alle ore 14:00 con il saluto di benvenuto del direttore generale dell’AORN di Caserta, Gaetano Gubitosa, e del direttore sanitario, Angela Annecchiarico.