Il Dipartimento di Scienze Politiche di Caserta propone un seminario mercoledì 19 ottobre

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Caserta – Il Dipartimento di Scienze Politiche della Vanvitelli promuove un momento di confronto con studiosi provenienti dall’Universidad de la República – Uruguay e dall’ Università di Napoli “L’Orientale”:

Seminario internazionale di studi domani, mercoledì 19 ottobre, al dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, di cui è direttore Francesco Eriberto d’Ippolito, che ha promosso l’incontro attraverso il Dottorato in Diritto Comparato e Processi di Integrazione.

nantisciaban

Circolazioni fasciste. Connessioni, vincoli, proiezioni tra Europa mediterranea e Cono Sur” è il tema scelto su cui si confronteranno diversi esperti e studiosi provenienti anche da altre università italiane e del sud America, secondo la tradizionale vocazione internazionale del dipartimento che ha sede a Caserta, in viale Ellittico.

I lavori, che dalle ore 10,15 saranno ospitati nella Sala Convegni A2 dell’adiacente Rettorato, saranno aperti dai saluti istituzionali del direttore del dipartimento di Scienze Politiche, d’Ippolito, e coordinati dalla docente universitaria di spagnolo, Elvira Falivene.

Le relazioni saranno tenute dai docenti Francesca Canale Cama (Scienze Politiche UniVanvitelli), sull’argomento “Prima dell’Impero. Il fascismo nel Mediterraneo degli anni Venti”; Valerio Giannattasio (Scienze Politiche UniVanvitelli) su “La proiezione del fascismo italiano nel Cono Sur”; Raffaele Nocera dell’Università di Napoli “L’Orientale” su “Il fascismo italiano in Cile”, e Gerardo Caetano dell’Universidad de la República – Uruguay su “Los impactos del primer fascismo en Uruguay (1922-1939)”.

A curare i contenuti del seminario è stato il Comitato Scientifico, con i docenti Canala Cama, Falivene e Giannattasio, mentre gli aspetti organizzativi hanno visto impegnato il comitato composto dai ricercatori Giuseppe Guarino, Gioia Scala e Rosa Schioppa.