Diritti delle donne e funzionamento dei consultori in Provincia di Caserta: conferenza stampa venerdi’ 9 marzo

festa della donna
GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – Camilla Bernabei, segretaria generale della Cgil di Caserta, interviene sulla campagna di iniziative promosse dalla Cgil in occasione della Giornata Internazionale della Donna “L’8 marzo, per noi è sempre una giornata di lotta e rivendicazione, per la difesa dei diritti acquisiti con anni di battaglie e sacrifici, e per la conquista di nuovi diritti per tutti i cittadini. Pertanto, avviamo una campagna informativa che ci vedrà impegnati in tre diverse giornate con una campagna informativa sui diritti e le prestazioni in particolare per le donne: l’8 marzo saremo al mercato settimanale di Casal di Principe, il 9 marzo al mercato settimanale di Marcianise e il 10 marzo al mercato settimanale di Caserta dalle 9.00 alle 11.00. Dalle 11.00 in poi invece resteremo al mercato di Caserta con un gazebo informativo sulle discriminazioni e le molestie sui luoghi di lavoro, insieme a CISL, UIL, UGL e la Consigliera di Parità provinciale. Un’iniziativa concreta per rispondere alla necessità delle donne di ricevere informazioni e tutele adeguate”.

Prosegue  Emanuela  Borrelli,  responsabile  politiche  sociali  Cgil  Caserta: “Anche  il consueto cineforum settimanale promosso dall’associazione Araboce e che si svolge nel salone della CGIL di Caserta, giovedì 8 marzo sarà dedicato alle donne, con inizio  alle ore 20.00, con la proiezione del pluripremiato film “Libere, disobbedienti e innamorate”, la storia di tre donne arabe ostinate e coraggiose, per una riflessione a cuore aperto sull’indipendenza femminile.

glp-auto-336x280
lisandro

Negli ultimi mesi la Cgil di Caserta ha effettuato un accurato monitoraggio sul funzionamento dei consultori nella provincia, con l’obiettivo di sollecitare il potenziamento e il rilancio dei servizi territoriali sanitari, quali luogo di eccellenza per garantire il diritto alla salute di ogni persona.

Questo si è svolto mediante la somministrazione di centinaia di questionari anonimi ad utenti e operatori. Sulla base delle risultanze emerse, la Cgil di Caserta ha pertanto chiesto un incontro urgente al Direttore dell’Asl di Caserta per evidenziare il quadro complessivo delle nostre rilevazioni e gli elementi da cui partire ripartire per dare nuovamente centralità ai consultori, riportandoli al loro valore istitutivo”.